Politica

Er  gatto

Sonetto romano

Er  gatto
Sonetto romano

Pur se ‘n gatto in tangenziale
sta ‘n pochetto messo male
e costretto a cento corse…
cia’ tantissime risorse !

… Si ce penzi, tu te chiedi:

“perché casca sempre ‘n piedi
molto mejo de’n politico “?…
Perché ‘n gatto , è apartitico !

… E giammai ‘n gatto se venne
(manco quanno é maggiorenne).
Nun cia’ istinto de puttana
… tutt’ar più, se aruffiana !

Puro quanno lui t’annusa,
te se struscia, fa le fusa
e te sembra seducente…
resta sempre indipendente!

Poi… nun cia’ solo ‘na vita:
si la prima j’è finita,
lui comincia la seconna.

Ce n’ha armeno nantre sei!!!
Como fa ‘na bonadonna,
co’ l’illusi cicisbei !

© Pasquinaldo©DirittiRiservati©

Back to top button