Politica

ANCORA UNA VOLTA LA VERGOGNA ITALIANA

LA  GUERRIGLIA   DIMOSTRATA IERI A ROMA  È  LA  LORO DEMOCRAZIA,  MENTRE LA  BEN   REMUNERATA STAMPA IMPORTANTE E QUALIFICATA,  INVERTE LE COSE E ATTACCA LA POLIZIA CHE CON GLI IDRANTI HA CREATO IL PANICO ……
 blindato_a_ fuocoscontri_roma

Gli “indignatos”, hanno manifestato ieri nel mondo, con cortei che si sono svolti ovunque pacificamente.

I principi si possono condividere o non, ma il tutto è legittimo quando non viola la legge. La non condivisione, ovviamente, è nella parte delle persone che prendono parte alle manifestazioni portandosi però in tasca il portafogli con almeno 3 carte di credito, magari partendo da quelle d’oro non per chi non arriva a fine mese!

Certamente non ci riferiamo a Mario Draghi,  prossimo Governatore della Banca Centrale Europea, fortemente voluto da Berlusconi, ed attuale governatore della Banca d’Italia, che giustamente condivide le proteste  dichiarando da Parigi “Se siamo arrabbiati noi per la crisi, figuriamoci loro che sono giovani, che hanno venti o trent’anni e sono senza prospettive.” E poi “Se la prendono con la finanza come capro espiatorio. Ma li capisco: hanno aspettato tanto… Noi, all’età loro, non lo abbiamo fatto.”
Verissimo. Tanto è vero che, come ci ha ben illustrato Mario Giordano – ma non ripreso dagli altri giornali -,  il Governatore Draghi, anni 64,  dall’età di 57 anni è già baby-pensionato dell’Inpdap, da cui percepisce la misera pensione di € 14.843, oltre lo stipendio per l’incarico che riveste e quello che percepirà quale governatore della BCE.
 
Abbiamo tutti visto o, forse quell’immagine proprio non l’ho vista, dirà qualcuno, di un fotografo ufficiale che, si guarda attorno, estrae una pietra e la lancia, quindi, con un sorrisetto di soddisfazione, si rigira a compiere la sua opera “ di informazione senza bavaglio”!  
Né altri hanno visto i bastoni usati per sfondare vetrine, con attaccate bandiere di un solo colore. Proprio in quell’istante, mi avevano chiamato al telefono e non l’ho vista.
Isolare un blindato dei Carabinieri, cercare di ripetere la scena di Genova,  e distruggerlo dandolo alle fiamme. Anche lì, chi stava con loro, non vedeva anzi, li ha “sgridati”. Che avete capito? Non perché distruggevano un mezzo dello Stato che dovrà essere riacquistato, non per le vite umane che c’erano  dentro e potevano, anzi dovevano morire come nemici della rivoluzione, ma perché le fiamme inquinavano l’aria!
E quel povero attivista di “Sinistra Ecologia e Libertà” aggredito da un gruppo di incappucciati mentre stava sfilando “pacificamente in via Cavour e protestava contro i violenti” che ha perso due dita per l’esplosione di un petardo?


Ipocriti! Prima camminano fianco a fianco, ben sapendo e vedendo cosa stavano preparando,  li istigano ed infine,  si “dissociano”.

Sei ore di guerriglia, milioni di euro di danni, intieri quartieri in scacco ad opera di circa 200 delinquenti,  circa 70 feriti, un carabiniere con infarto, un ufficiale dei Carabinieri con il naso rotto, non esistono.


Per alcuni grandi firme giornalistiche, senza bavaglio, la colpa è “della Polizia che ha seminato il panico con gli idranti”! Certo hanno sottovalutato la problematica. Ma se il Questore, nella sua grande dimostrata competenza, avesse disposto ancor più presidi di Polizia, sarebbe stata una militarizzazione del territorio!


Perché, in questa grandi manifestazioni, non presenziano direttamente anche il Prefetto, il Procuratore della Repubblica ed il Presidente del Tribunale?  Perché non stanno con gli uomini a prendersi insulti, sputi, pietrate e bottiglie incendiarie?

Ma nò!  
Domani, per i pochi arrestati, come ormai di rito,  udienza ed immediata scarcerazione.

Beh, credo proprio che si sia toccato il fondo!

Che dire? Ancora una volta, l’immondizia ha dimostrato al mondo quella che è diventata l’Italia: terra di nessuno!
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Guarda anche
Close
Back to top button