Poesia

Sono sognatrice

donna seduta accovacciata sassi

 

 

 

 

 

Sono sognatrice

Sono sognatrice
di lampi d’amore, 
gioie, lacrime 
e dolori antichi.

Non prenderti i miei sogni, 
che senza il loro respiro 
non esisto.

Stringo al petto 
la stella del tempo, 
qui inginocchiata 
davanti all’altare dell’amore,
prego per questo 
cuore.

E vedo quelle montagne,
le ripide rocce, 
che attendono il mio percorso 
verso te.

Raccolgo la mia forza,
perché dall’altra parte 
mi attendi tu.

Questo sogno germogliato 
è l’anima mia,
quando si perde nella tua.

E ci levighiamo come i sassi 
che diventano seta, 
e le stagioni per noi sono 
dimenticanza.

Sono sognatrice 
di lampi d’amore
e questi suoi riflessi
entrano dalla finestra 
in questa stanza spenta, 
che accende il nostro cielo 
e sradica le cupe certezze.

GabriellaTomasino@DirittiRiservati

Tags

Guarda anche

Close
Close