Cronaca

Romeno litiga ed accoltella al collo un connazionale

Roma – Una lite fra romeni, dovuta a futili motivi, per un caso fortuito non ha provocato la morte di uno di loro.

Mentre un gruppo di cittadini romeni, era all’interno di un casolare abbandonato in via della Bufalotta, scoppiava un’accesa discussione fra un 26enne ed un 34enne. Sentendo le urla e poiché i due erano arrivati ad uno scontro materiale, la compagna del 24enne tentava invano di separarli mentre gli altri evitavano di intervenire. Il 34enne estraeva di tasca un coltello lanciando fendenti contro l’avversario. La giovane fuggiva fuori telefonando al “112”. Nel frattempo, il 26enne veniva attinto al viso ed al collo dalle coltellate tirate dal suo compatriota, sfiorando le parti vitali. In quel momento sopraggiungeva una pattuglia  di  Motociclisti  dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma che disarmavano l’uomo armato, predisponendo immediatamente, a mezzo ambulanza, il trasferimento del ferito presso l’ospedale Sant’Andrea, procedendo all’arresto dell’aggressore per “tentato omicidio”.

La vittima, in ospedale, è stata medicata con giorni 8 di prognosi.

L’arrestato è stato associato presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il coltello usato per tentare di uccidere l’avversario, è stato rinvenuto e sequestrato.

Back to top button