Cronaca

Irpinia – 50enne usava violenza sessuale su cugina minorenne, con ritardo mentale. Arrestato

CC avellinoAvellino, 17 settembre – Grazie alla collaborazione con l’Ufficio Servizi Sociali di un Comune nell’Alta Irpinia, i Carabinieri venivano informati di una violenza sessuale consumata da un 50enne del posto ma residente nella periferia romana, in danno della cugina, minorenne, con problemi fisici e ritardo mentale della vittima.

Il tutto, avveniva tra le mura della casa ove gli stessi coabitavano in Alta Irpinia, abusando del rapporto di fiducia di cui l’uomo godeva per età e parentela. Tale condotta aveva  trasformato la vita  della ragazza in un vero e proprio incubo.

Delle indagini veniva delegato  personale specializzato del Nucleo Investigativo Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino che, con  una minuziosa e delicatissima attività investigativa  durata diversi mesi, riuscivano a ricostruire la triste vicenda fin nei minimi scabrosi particolari. Le violenze erano iniziate nello scorso  mese di gennaio e consumate sempre all’interno delle mura domestiche.

Sulla base degli elementi probatori raccolti, tutti specifici e estremamente concordanti, la Procura della Repubblica ha richiesto ed ottenuto dal Gip del Tribunale di Avellino  l’ordinanza di applicazione di misura cautelare della custodia in carcere.

Il provvedimento restrittivo è stato eseguito nei pressi della Capitale  e per l’uomo, gravato da svariati precedenti di polizia, si sono aperte le porte del carcere di Roma Regina Coeli. 

Back to top button