Cronaca

Godeva dei benefici degli arresti domiciliari per spaccio. Evade e viene arrestato mentre continua a fare lo spacciatore

Polizia di StatoRoma,  27 ottobre Nonostante la pesante accusa di “spaccio di stupefacenti”, il Tribunale di Roma gli aveva concesso i benefici degli arresti domiciliari.

B.V., 21enne romano, ha pensato bene di mettere a frutto la benevole concessione fattagli dall’Autorità Giudiziaria per mantenere vivo il mercato e non perdere la sua clientela.

Ma nel corso di un normale accertamento di polizia, gli agenti del Commissariato Tuscolano, diretti dal dott. Domenico Sannino, lo hanno fermato alla guida della propria autovettura. Dai terminali di Polizia, risultava  che B.V. era da considerasi evaso, avendo l’obbligo di stare in casa,  per reati connessi agli stupefacenti.

È scattato così  un più approfondito controllo ed è emerso che  B.V. nascondeva, nell’interno degli slip,  alcune dosi di marijuana e quasi 2mila euro in contanti, probabile provento dello spaccio.

L’immediata perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire e sequestrare 45 grammi di hashish, 63 grammi di marijuana e 2 grammi di cocaina nonchè due bilancini di precisione e tutto il necessario al confezionamento dello stupefacente, materiale con il quale continuava a svolgere la sua attività, dimostrando così di aver apprezzato il non essere stato ristretto in carcere.

B.V. è stato arrestato per “evasione e per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente”.

Ora si augura che il Magistrato gli conceda nuovamente gli arresti domiciliari….

Back to top button