Roma

Il suo bar, come base per spacciare. Arrestato.

Sequestrate 5946 dosi di hashish, 761 dosi di cocaina e 2420 euro in contanti.

Roma, 29 marzo 2021 – Lo strano via-vai di persone ad un bar di Marino, alle porte della Capitale, ha insospettito numerose persone che lo hanno segnalato alla Polizia di Stato del commissariato Romanina, diretto da Moreno Fernandez.

La squadra investigativa, ha così attivato le indagini e gli appostamenti che confermavano le prime notizie.

Molte persone entravano nel bar, si trattenevano con il gestore del locale per pochi minuti, si scambiavano qualcosa, ed uscivano.

Molte volte, anche senza nemmeno consumare.

Così, a chiusura del bar, dopo che l’uomo, S.D., 46enne romano, è salito in auto è stato pedinato dagli agenti i quali, mentre si accingeva ad entrare nella sua abitazione di Velletri, lo hanno fermato e controllato.

Dopo averlo identificato, S.D. è stato perquisito.

Nel taschino dei pantaloni del “barista”, i Poliziotti hanno rinvenuto 1 involucro in cellophane trasparente contenente diversi grammi di hashish e 520 euro in contanti.

L’immediata conseguente perquisizione domiciliare, consentiva agli uomini della Polizia di Stato di rinvenire e sequestrare 5.946 dosi di hashish, 761 dosi di cocaina, 1920 euro in contanti, 2 bilancini di precisione.

Rinvenuto anche un coltello sporco di sostanza stupefacente nonché tutto il materiale per il confezionamento.

Negativa invece la perquisizione eseguita all’interno del bar.

Al termine degli atti, S.D. è stato arrestato per “detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio” e, dopo la convalida dell’arresto, posto agli arresti domiciliari.

 

Back to top button