Cronaca

Sicilia – arrestato sacerdote per violenza sessuale di 8 anni fa

La giovane: ‘Avevo paura di non essere creduta’violenza sessuale

Palermo, 1 febbraio – In provincia di Palermo, una ragazza di 21 anni e dopo 8 anni di silenzio vissuti con problemi psicologici che le hanno impedito di vivere a contatto con altri giovani, ha finalmente trovato il coraggio di raccontare ai suoi genitori delle violenze sessuali subite quando era  13enne, dal parroco durante gli incontri in parrocchia. I genitori avevano notato il grave disagio della ragazza ma non riuscivano  a comprenderne la ragione finchè questa non ha trovato la forza di denunciare tutto, parlando della sua sudditanza psicologica nei confronti di quel sacerdote  che avrebbe dovuto essere una guida per loro giovani. Proprio per questo, la ragazza non lo aveva mai rivelato a nessuno,  per il timore di non essere creduta.

Dalla liberazione di questo atroce segreto, la denuncia ai Carabinieri.

I militari dell’Arma, nella massima riservatezza, hanno ricostruito la vicenda della giovane ed hanno informato la Procura della Repubblica di Termini Imerese, guidata da  Alfredo Morvillo, cognato di Giovanni Falcone, che sulla base delle risultanze raccolte,  ha richiesto ed ottenuto dal Tribunale l’emissione di un provvedimento di custodia cautelare, con la concessione degli arresti domiciliari. Ieri, i Carabinieri si sono presentati in parrocchia ed hanno notificato il provvedimento al sacerdote.

Back to top button