Cronaca

AMA: gratis e a domicilio la raccolta dei rifiuti ingombranti

Ama RomaRoma – Per contrastare le discariche abusive e aumentare la quantità di rifiuti da differenziare, l’ AMA ha istituito il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti a domicilio. Basterà prendere un appuntamento e portare i  rifiuti in strada.

Chiamando lo 060606 o compilando il modulo nella sezione “Servizi online” di www.amaroma.it e comunicando il codice utente riportato nella bolletta della tassa sui rifiuti, si potrà prenotare il ritiro di quei rifiuti che sono riciclabili ma che per il loro volume e caratteristiche non possono essere gettati nei cassonetti . Parliamo di tavoli, armadi, sedie, letti, reti, divani, porte, oltre che di apparecchi elettrici ed elettronici quali lavatrici, frigoriferi, congelatori, lavastoviglie, computer, monitor, stampanti, televisori, impianti hi-fi, ventilatori, asciugacapelli. Ogni volta si potrà gettare rifiuti per un massimo di due metri cubi (ad esempio, un divano a tre posti corrisponde a due metri cubi, un tavolo, una lavatrice, una lavastoviglie, un metro cubo ciascuno). Non potranno essere, invece, consegnati a domicilio indumenti usati, borse e accessori di abbigliamento (per questi ci sono i contenitori gialli su strada), oli da cottura e simili, rifiuti tossici e pericolosi quali farmaci scaduti,  pile scariche, batterie auto al piombo, cartucce di toner, materiali contenenti amianto o mercurio, neon e tubi fluorescenti, vernici, solventi e tutti quei rifiuti etichettati “T” o “F”. Per tutti questi rifiuti ci si dovrà servire degli appositi contenitori su strada (ad esempio quelli per la raccolta delle pile scariche) e dei centri di raccolta. Il servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti a domicilio, sarà attivo su prenotazione tutto l’anno dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18, il sabato dalle ore 9 alle ore 16, mentre sarà sospeso nei giorni festivi. Per consentire l’utilizzo del nuovo servizio al maggior numero di cittadini, ogni utente potrà utilizzare la raccolta gratuita per 12 volte l’anno e per un massimo di 2 volte al mese.

Back to top button