Calcio

Serie A. Fuochi d’artificio all’Olimpico

Roma, 27 agosto 2018 – Roma – Atalanta finisce rocambolescamente 3-3, con i giallorossi che vanno in vantaggio dopo un minuto con uno spettacolare colpo di tacco di Pastore e l’Atalanta che poi ne ha fatti tre prima dell’intervallo con Castagne e Rigoni (doppietta).

Nella ripresa Di Francesco cambia tutto. Dentro Nzonzi e Kluivert per i deludenti Cristante e Pellegrini e passaggio dal 4-3-3 ad un più logico 4-2-3-1, con De Rossi e Nzonzi piazzati a proteggere una difesa troppo scoperta nel primo tempo, mentre Pastore veniva rimesso nel suo ruolo di rifinitore dietro Dzeko. Un assetto più adatto agli uomini di Di Francesco, che dovrà trarre lezione da questa partita, visto che i secondi 45 minuti della Roma sono stati davvero ottimi. Prima Florenzi ha trovato il 2-3 in percussione, poi Manolas ha fatto il 3-3 su punizione di Pastore. E nel finale convulso, con cinque attaccanti giallorossi in campo, Schick si è visto negare il 4-3 da una parata di piede di Gollini. Ma il pari è più giusto.

Così,  in testa alla classifica, restano a punteggio pieno  Juventus, Napoli  e Spal. La Roma, come l’Inter, stecca la seconda, ma l’Atalanta è uno degli avversari più difficili da affrontare per tutti.

Tags
Close