Calcio

Europa League – quarti. Roma d’Europa

La Roma vince con il cuore ad Amsterdam contro un Ajax che non perdeva da 4 mesi.

Roma, 8 aprile 2021 – Nel giorno in cui l’indimenticabile Agostino Di Bartolomei avrebbe compiuto 66 anni la Roma conquista una vittoria fondamentale ad Amsterdam.

Una vittoria che arriva al termine di una partita nella quale è passata dall’inferno al paradiso grazie ad uno dei suoi uomini più discussi: il portiere Pau Lopez.

Ad inizio ripresa, infatti, è stato lui a tenere in partita la squadra parando un rigore (calciato malissimo) a Tadic.

Poteva essere il 2-0 per l’Ajax, che era passato in vantaggio nel primo tempo per un erroraccio difensivo da dividere a metà tra Diawara e Mancini.

Diventava, invece, la svolta che indirizzava la gara a favore della Roma, che poco dopo pareggiava con una punizione di Pellegrini (complice un erroraccio del portiere olandese) e che nel finale segnava il 2-1 con Ibanez (nella foto).

Stop di petto e tiro di prepotenza di sinistro con cui sfondava la porta. Un gran gol!

Il 2-1 di oggi regala alla Roma convinzione e autostima in vista del match di ritorno, che si giocherà giovedì prossimo all’Olimpico.

Anche perché l’Ajax non perdeva da quattro mesi e perché, a metà primo tempo, i giallorossi avevano perso pure Spinazzola per un infortunio muscolare.

Per una squadra alla quale mancavano altri titolarissimi come Smalling e Mkhitaryan poteva essere una mazzata.

Invece no, perché Calafiori, che lo rimpiazzato, ha giocato bene.

E perché stasera i giocatori della Roma hanno giocato uno per tutti e tutto per uno, dimostrando di avere un’anima e un cuore, oltre che quel pizzico di fortuna che altre volte, in passato, gli era spesso mancata.

Oltre a quella di Pau Lopez va segnalata la prestazione di Dzeko, che ha preso per mano la squadra come e quanto ha potuto, fino a quando non ce l’ha fatta più.

Guarda anche
Close
Back to top button