Calcio

Calcio. Perin è tornato

Il Genoa ha finalmente ritrovato il suo portiere-simbolo

Roma, 8 febbraio 2021 – Signori, giù il cappello, Perin è tornato!

Nella vittoriosa partita contro il Napoli è stato decisivo con le sue parate, alcune davvero prodigiose e il Genoa ha ritrovato il portiere-simbolo del suo ultimo decennio.

Dopo il suo esordio in prima squadra del 2009, infatti, Perin si è pian piano preso la porta rossoblu, della quale, dal 2013 al 2018, è stato l’audace difensore.

Fallita l’avventura nella Juventus (2018-2020) è tornato al Genoa esattamente un anno fa, nello scorso mercato di gennaio. E da allora è anche tornato lui.

L’invalicabile numero 1 genoano che aveva fatto innamorare i tifosi nel suo primo ciclo in Liguria.

Da quando c’è Ballardini, poi, Perin è rinato, come gran parte dei suoi compagni di squadra e la partita contro il Napoli è stata la sua nuova consacrazione.

Novanta minuti nei quali ha saputo dire di no a tutte le conclusioni dei partenopei di Gattuso, eccezion fatta per quel tiro di Politano sul quale non ha colpe.

E alla fine via alla festa con i compagni, a cominciare dai veterani Criscito e Masiello, per finire con il nuovo arrivato Strootman, che qualcuno, a Roma, liquidò troppo in fretta.

Nel Genoa, infatti, l’olandese sta dimostrando di essere ancora l’invalicabile centrocampista che conoscevamo.

E non è un caso se da quando c’è lui il centrocampo del Genoa è tornato ad essere quasi insuperabile.

Il rilancio di Perin, poi, non può che fare bene anche al nostro calcio nazionale, visto che lui fa parte di una generazione di ottimi portieri che si preparano a giocarsi la maglia azzurra.

Anche se Donnarumma, giovane e forte più di tutti, promette di esserne il titolarissimo per molto tempo.

 

Back to top button