Sport

Scommesse da brivido alla Breeders Cup di Santa Anita Park

dalla nostra corispondente da Los Angeles Maristella Santambrogio

California – All’ippodromo di  Santa Anita Park in Arcadia, California, la corsa di cavalli più importante è  la Breeders Cup Classic, che richiama pubblico proveniente da tutti gli Stati Uniti. Il numero delle scommesse è elevatissimo, come la possibilità di vincere dal milione ai 5 milioni di dollari.

L’ultima corsa, si è conclusa con la vittoria di Bayern , numero 7, montato da Martin Garcia. Il cavallo ha però rischiato d’essere eliminato per aver spinto un’altro cavallo alla partenza.

I risultati sono rimasti in sospeso per diversi minuti perchè la giuria potesse valutare e  comunicare definitivamente il vincitore mentre il pubblico è rimasto con il fiato sospeso poichè la squalifica di Bayern, avrebbe potuto cambiare l’ordine di arrivo  dei  cavalli.  Avendo tagliato il traguardo i cavalli numero 7-9-13 e 6,Toast of New York, numero 9 (non favorito) sarebbe diventato il  vincitore e pagato per 12 -1 rispetto al 6 – 1 del numero 7 e dal 4 – 1 del numero 13, California Chrome, facendo rientrare il numero 6, Sherard Belief, dato a  9-5 nella rosa dei primi 3.

Quando i giudici di gara hanno confermato la vittoria di Bayern, numero 7, la notizia è stata accolta con un boato  dai presenti!

Tra le stars dei fantini (pagati meno dei nostri calciatori) nella corsa numero 11 di Sabato 1 Novembre, ha corso per l’ultima volta per quest’anno, Rosie Rapnavnik, per via della sua gravidanza… un bel rischio e, come una attrice Hollywoodiana, firmava autografi ai suoi fans. Si sono esibiti per l’occasione sul palco Richie Sambora, cantante e chitarrista con il suo gruppo e la famosa e seguitissima cantante-attrice Kristin Chenoweth.

La sfilata di cappellini arrivati anche da New York, ha dato un tocco di vivacità all’evento.

Molti cappellini ma poca l’eleganza!

 

{gallery}Breeders_Cup{/gallery}

Back to top button