Medicina

Contagio Coronavirus: Aggiornamento del 17.04.2020

Diminuiscono i contagi dal coronavirus +3.493, aumentano i guariti +2.563, i decessi risalgono di +50 Contagio Coronavirus Covid-19: i dati delle ultime 24 ore.

Coronavirus dai dati forniti dal Dipartimento della Protezione Civile, aumentano relativamente i nuovi contagi e i guariti ma risalgono i decessi

Contagio Coronavirus – Questi i dati ufficiali forniti alle ore 18:00 del 17.04.2020 con il bollettino ufficiale comunicato dal Dipartimento di Protezione Civile sulla situazione della diffusione e del contagio coronavirus in Italia.

Il totale delle persone risultate colpite dal contagio da Coronavirus, è di 172.434, +3.493 (ieri erano 168.941, +3.786).

I contagiati dal coronavirus in cura sono 106.962, + 355 (ieri 106.607) di cui 2.812, -124 (ieri 2.936) in terapia intensiva, ricoverati con sintomi 25.786, -1.107 (ieri erano 26.893, -750); in isolamento domiciliare 78.364,+1.586 (ieri erano 76.778)
Le persone guarite dal contagio coronavirus, in totale sono 42.727, +2.563 (ieri 40.164, +2.072)

I morti per il contagio coronavirus sono in totale 22.745, +575 (ieri erano 22.170, +525 ), dati questi ultimi da confermare quando l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso)

Aumenta ancora il personale sanitari deceduto per l’infezione da Covid-19: a oggi sono 129 i medici (+2), 10 i farmacisti (+1) (Circa 800 i farmacisti finora infettati) e 34(+3) gli infermieri contagiati dal virus SarsCov2 sono ad oggi 8.800.

Come avevamo detto, dai dati forniti dalla Protezione Civile, non è precisato se nel numero dei morti comunicati, sono compresi eventuali decessi di ricoverati in terapia intensiva, che farebbe calare il numero dei ricoverati, risultando quindi… una vittoria sulla malattia!

CORONAVIRUS, COVID-19 – Arcuri firma l’ordinanza per il tracciamento mentre la Regione Lazio impone l’obbligo di vaccinazione antinfluenzale al personale sanitario e over 65

CORONAVIRUS – TRACCIAMENTO
Il Commissario straordinario per l’attuazione ed il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid-19, Domenico Arcuri, ha firmato ed è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del Governo, l’Ordinanza numero 10 datata 16 aprile, con la quale per fronteggiare l’emergenza da Covid-19 in atto, è stato approvato il codice di tracciamento.
La Commissione U. E. ha dettato le regole per il sistema di tracciamento: volontarietà, si a bluetooth, anonimato e niente geolocalizzazione. “I Paesi Ue stanno convergendo verso un approccio comune” con “soluzioni che minimizzano il trattamento dei dati personali”, scrive l’Europa nel documento stilato oggi in collaborazione con i governi.
L’app, basata appunto sul bluetooth (ma è adattabile anche al Gps) principio cardine su cui si muove l’Europa e che dovrebbe essere denominata ‘Immuni’, sarà “un pilastro importante nella gestione della fase successiva dell’emergenza” e dovrà “stimare con sufficiente precisione” (circa 1 metro) “la vicinanza” tra le persone per rendere efficace l’avvertimento se si è venuti in contatto con una persona positiva al Covid-19.
La scelta, erano circa 300 i progetti partecipanti, è caduta sulla società Bending Spoons Spa, di Milano, che “esclusivamente per spirito di solidarietà e, quindi, al solo scopo di fornire un proprio contributo, volontario e personale, utile per fronteggiare l’emergenza da Covid-19 in atto, ha manifestato la volontà di concedere in licenza d’uso aperta, gratuita e perpetua, al commissario straordinario per l’attuazione ed il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid-19 e alla Presidenza del consiglio del ministri, il codice sorgente e tutte le componenti applicative facenti parte del sistema di contact recing già sviluppate”. Nell’ordinanza, si legge ancora che “ per le medesime ragioni e motivazioni e sempre a titolo gratuito ha manifestato la propria disponibilità a completare gli sviluppi informatici che si renderanno necessari per consentire la messa in esercizio del sistema nazionale di contact racing digitale”.
L’app, sarà “un pilastro importante nella gestione della fase successiva dell’emergenza” ha detto Arcuri “la sperimentazione sarà in alcune regioni pilota, per essere poi estesa” auspicando “una massiccia adesione volontaria dei cittadini”.

CORONAVIRUS – OBBLIGO DI VACCINAZIONE NEL LAZIO
La Regione Lazio, ha emesso l’ordinanza con la quale, da settembre, ha reso obbligatorio l’ obbligo del vaccino antinfluenzale e pneumococco per gli ultra 65enni e per il personale sanitario il quale, in assenza di tale certificazione, viene temporaneamente dichiarato non idoneo all’attività lavorativa.
La mancata vaccinazione per gli over 65, comporterà l’impossibilità di accedere ai luoghi di aggregazione che non consentano di garantire il distanziamento sociale. L’ordinanza, che “raccoglie l’appello lanciato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per ridurre i fattori confondenti per il COVID-19 in presenza di sintomi analoghi”prevede anche la forte raccomandazione del vaccino antinfluenzale “per tutti i bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni attraverso il pieno coinvolgimento dei pediatri di libera scelta”.

Coronavirus aggiornamento, Covid-19 aggiornamento, Dipartimento della Protezione Civile, Domenico Arcuri, tracciamento, vaccinazione obbligatoria, Salvatore Veltri,

Tags
Back to top button
Close