Tematiche etico-sociali

Quando per difesa bisogna usare il fucile

A Piana degli Albanesi, nel palermitano, un agricoltore proprietario di una “masseria”, nel timore di essere nuovamente derubato, come antifurto ha collegato il grilletto di un fucile calibro 12, tramite un filo, con la porta d’ingresso.

 

 


Un ladro, L. D’A. di anni 31, unitamente a due complici, era andato a rubare e, mentre gli altri due cercavano di entrare dalle finestre, lui ha aperto la porta facendo scattare il congegno che ha esploso un colpo che ha colpito in pieno l’uomo al torace che è morto sul colpo.

Gli altri due complici, visto l’accaduto sono andati dai Carabinieri di Monreale che stanno svolgendo gli ulteriori accertamenti.

Organi di stampa usano i termini trappola e freddato.

Fermo restando sempre il rispetto per la vita umana, che deve certamente essere il primo obiettivo ma non riusciamo a capire in cosa consiste la parola trappola,  che dovrebbe significare dispositivo per la cattura di animali selvatici o altrimenti insidia, agguato, tranello.

Non ci pare che quell’agricoltore abbia lasciato la porta aperta per invogliare qualcuno entrare (anche se non si dovrebbe comunque fare lo stesso visto che non è casa propria) né posto alcuna esca. Ha solo difeso, in maniera violenta, la sua proprietà. Freddato: perché?

Dove era la volontà omicida di quell’uomo?

Ritorniamo adesso al buonismo e falsa giustificazione  quando le vittime sono altri. Proprio oggi, alle 8,40, una mia amica ha aperto la porta al “postino” per una raccomandata. Dopo 3 minuti si è trovata con uno schiaffone in faccia che l’ha fatta rotolare in terra, legata mano e piedi, con nastro da imballo sulla bocca per non gridare e chiusa in un bagno.

Per ipocrisia, si dice “le è andata ancora bene!”

Ma vogliamo scherzare? Stai a casa, vieni rapinata, sequestrata, violentata nella tua psiche, dovrai stare sempre attenta per tutta la vita quando apri una porta e diciamo “ti è andata bene?” cosa aveva fatto questa giovane donna per rimanere shoccata per sempre, grazie a un delinquente che circola liberamente?

Non vogliamo giustificare l’azione ma  l’agricoltore, per mettere un fucile in quella posizione, era esasperato da chissà quanti furti subiti.

Certamente chi era padrone poteva entrare tranquillamente in quella casa, senza alcun rischio ed allora, chi e cosa autorizza un delinquente, che poi quando viene punito è definito nuovamente uomo, a vivere sulle spalle delle persone oneste che lavorano per tirare avanti una famiglia anche adattandosi ai mestieri più umili per non delinquere?

 
 
 
 
 
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Back to top button