Tematiche etico-sociali

Il 12 maggio una giornata contro l’obesità infantile

Ospedale pediatrico Bambino GesùCon il Bambino Gesù a Villa Pamphilj una Charity Run, giochi sportivi e laboratori del gusto per combattere un problema che interessa 1 bambino su 3 in Italia.

Si svolgerà domenica 12 maggio, a Roma a Villa Pamphilj, la prima edizione della Charity Run – Race for Children, una corsa campestre competitiva e non competitiva di 5 km organizzata dall’Associazione Bambino Gesù Onlus con il patrocinio della Regione Lazio, Roma Capitale, CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano), Sip (Società Italiana di pediatria) e FIDAL (Federazione Italiana Di Atletica Leggera). Accanto al punto di partenza sarà allestito il villaggio sportivo “Muoviamoci Subito”, dove si svolgeranno competizioni e dimostrazioni di numerose discipline sportive per i ragazzi. I bambini più piccoli saranno coinvolti in varie forme di gioco in movimento, mentre i più grandi potranno partecipare ai“Laboratori del gusto”, che prevedono percorsi multisensoriali per apprendere la giusta alimentazione. Sarà disponibile anche uno spazio dedicato all’informazione scientifico sanitaria sul tema dell’obesità infantile curato da medici e personale dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Per la pausa pranzo saranno disponibili cestini picnic con pasti biologici. L’appuntamento è dedicato ai cittadini, agli sportivi, ma soprattutto alle famiglie con bambini, che potranno vivere una giornata di sport, di giochi, ma anche di solidarietà e di educazione alla salute. La manifestazione si propone di contribuire a contrastare l’obesità infantile sensibilizzando le famiglie e i ragazzi a sani e corretti stili di vita, promuovendo sia un maggior ricorso all’attività fisica, sia una dieta alimentare più bilanciata. Durante l’evento saranno raccolti fondi per la realizzazione dell’area “Bimbi in Movimento” presso la sede di Palidoro dell’Ospedale, spazio destinato all’attività fisica e alla riabilitazione, specificatamente attrezzato per accogliere anche i bambini con disabilità. “Questa prima edizione della Charity Run si inserisce nel percorso di solidarietà che come Associazione Bambino Gesù, la Onlus ufficiale dell’Ospedale, stiamo portando avanti da dieci anni” spiega Luca Benigni, Presidente dell’Associazione.”La patologia dell’obesità infantile ha assunto contorni allarmanti anche in Italia e mi auguro perciò che quest’iniziativa possa dare il più ampio supporto alla prevenzione della patologia e all’individuazione delle soluzioni per i bambini a rischio”.

1.La Charity Run

L’appuntamento per la Charity Run, organizzata dall’ASI -Alleanza Sportiva Italiana- è il 12 maggio alle ore 10.00, all’ingresso di Villa Pamphilj di via Vitellia, angolo via Leone XIII. La partenza avverrà alle ore 11.30. Ci si può iscrivere o prenotare alla corsa collegandosi al sito www.charityrun-opbg.it oppure recandosi presso il Superflash Store di Intesa Sanpaolo a Roma, in Piazza San Silvestro 27. I pacchi gara potranno essere ritirati nei tre giorni prima della gara presso il Superflash Store o il giorno della gara presso il desk dedicato. Le iscrizioni saranno aperte online fino all’11 maggio. Sarà possibile iscriversi anche il giorno della gara, fino alle ore 11, presso il desk dedicato dove saranno consegnati anche i pacchi gara. La quota d’iscrizione, una donazione all’Associazione Bambino Gesù, è di 10 euro per gli iscritti individuali e di 20 euro per le famiglie, a prescindere dai componenti del nucleo familiare e potrà essere pagato online o versata al momento del ritiro del pacco gara. Il ricavato sarà devoluto interamente a favore del progetto “Bimbi in Movimento”. La gara prevede una partecipazione competitiva e non competitiva. Per quella competitiva è assicurata la presenza di molti atleti, alcuni anche medagliati, dei vari gruppi polisportivi delle Forze Armate. Per i partecipanti alla non competitiva sono previsti premi per categorie quali l’associazione sportiva più numerosa o la famiglia più numerosa.


2. Il Villaggio Sportivo “Muoviamoci Subito”

Nel Villaggio “Muoviamoci Subito”, grazie al sostegno del CONI, delle Federazioni annesse e di varie associazioni, saranno disponibili numerose attività sportive per bambini di varie fasce di età, con spazi dedicati a differenti competizioni atletiche tra cui: atletica leggera, ginnastica artistica, arti marziali, badminton, arrampicata, rugby e basket. Varie forme di gioco in movimento e all’aperto terranno compagnia ai bimbi più piccoli con gare di squadra, corsa dei sacchi, gimcana dei piccoli, balli e teatrino. I bambini anche più grandi potranno partecipare ai giochi sulla corretta alimentazione tra cui i “laboratori del gusto” che favoriranno la familiarizzazione multisensoriale con frutta e verdura.


3. L’obesità infantile e il Progetto Nutribus

L’obesità in età pediatrico-adolescenziale rappresenta un problema sempre più importante per l’elevato numero di soggetti interessati, con almeno 1 bambino su 3 sovrappeso od obeso in Italia. I due principali fattori scatenanti sono la sedentarietà e le cattive abitudini alimentari. Ciò che rende il problema allarmante sono soprattutto la gravità dei quadri clinici associati, sia dal punto di vista fisico che psicologico e le gravi implicazioni che comporta la patologia nel soggetto adulto.

L’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, attraverso il progetto “Nutribus”, intende diventare un punto di riferimento in Italia – e specificatamente nel Lazio – sui temi dell’obesità infantile. Nutribus si propone di agire principalmente in tre aree di intervento:

  • Educazione. Interventi di sensibilizzazione e prevenzione sui temi della corretta alimentazione e dell’attività fisica, coinvolgendo le famiglie, il territorio, le scuole, anche attraverso il web.
  • Ricerca Scientifica. Progetti di ricerca sulle scelte alimentari dei bambini e degli adolescenti.
  • Attività sanitaria. Attività ambulatoriali, in Day Hospital e riabilitative rivolte a pazienti con gravi forme di obesità.

L’obesità infantile ha ormai i numeri di una vera e propria epidemia: stile di vita, alimentazione e soprattutto il movimento sono le armi giuste per sconfiggerla –sostiene Giuseppe Morino Responsabile Educazione Alimentare Ospedale Bambino Gesù. “Il progetto Nutribus dell’Ospedale Bambino Gesù nasce con l’obiettivo di costituirsi come punto di riferimento per i bambini, gli adolescenti e le famiglie, nonché per tutti i soggetti istituzionali che a vario titolo sono impegnati nella salute e nell’educazione a corretti stili di vita, dalla prevenzione all’intervento riabilitativo.”


4. L’obiettivo di raccolta fondi: l’area “Bimbi in Movimento”

L’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha deciso di allestire, presso la sede di Palidoro,un’area dedicata all’attività fisica, specificatamente attrezzata per accogliere anche i bambini con disabilità, condizione che li espone maggiormente ai rischi di sovrappeso e obesità.

“La realizzazione dell’area verde Bimbi in Movimento rappresenta un importante obiettivo per il nostro Ospedale che speriamo sia raggiunto grazie alla raccolta fondi di Charity run” –sottolinea Alessio Calandrelli, Responsabile delle sedi di Palidoro e Santa Marinella. “Uno spazio di 600 mq che favorirà le attività ludiche e terapeutiche di tutti i bambini, con una particolare attenzione verso i piccoli pazienti con disabilità”.


5. Insieme con i partner nella solidarietà

La realizzazione della giornata contro l’obesità infantile è stata resa possibile grazie al contributo di molte aziende che hanno aderito con entusiasmo al progetto, a partire dal main partner Eni. Poste Italiane parteciperà alla giornata con uno stand dove sarà disponibile un annullo filatelico ideato appositamente per l’iniziativa. Sarà inoltre disponibile lo speciale francobollo celebrativo del Pontificato di Sua Santità Francesco. Gli appassionati potranno richiedere anche le cartoline “Charity Run” il cui ricavato sarà interamente devoluto al progetto “Bimbi in Movimento”. Intesa Sanpaolo con Superflash partecipa attivamente al progetto con il suo store di Roma e sarà affiancata da altri importanti partner quali: Ferrovie dello Stato, Enel, Paolo e Noemia D’Amico spa, Sangemini, Gentilini e Fondazione Bioparco di Roma, Sandro Ferrone. La campagna di comunicazione integrata è stata interamente realizzata pro bonodall’agenzia di pubblicità HMNS e pianificata grazie all’importante supporto, tra gli altri, del Comune di Roma e della S.C.I. -Società Concessioni Internazionali -. E’ stato inoltre realizzato uno spot video con la partecipazione di tre testimonial d’eccezione, insieme per la prima volta per promuovere questo evento: Francesco Totti, Antonella Clerici e Andrea Lucchetta, da tempo amici dell’Associazione Bambino Gesù.

Per ulteriori informazioni:
Flaminia Valle Fortebracci/ Benedetta Giardini
Ufficio stampa
Associazione Bambino Gesù
Tel. 06-3226201- 338-4664331
mail: info@vallefortebracci.com – benedettagc@gmail.com

Tags
Close