Tematiche etico-sociali

I 50 anni dell’Autostrada del Sole

È stato il simbolo del miracolo economico italiano

(autostrada Magliano Sabina, 1961)

Era il 4 ottobre del 1964 quando al Casello autostradale di Firenze, l’allora presidente del Consiglio Aldo Moro, assassinato nel 1978 dalla Brigate Rosse, con a fianco Giuseppe Petrilli presidente dell’Iri (Istituto per la Ricostruzione Industriale) ed il presidente della Società Autostrade Fedele Cova, inaugurava l’Autostrada del Sole,  quel nastro d’asfalto lungo 755 chilometri che congiungeva il Nord con il Sud d’Italia, da Milano a Napoli.

La posa della prima pietra avvenne nel maggio 1956 e costò 270 miliardi di lire di cui solo il 36% quale contributo dello Stato,  venendo  completata in soli 8 anni.

Nel corso dei lavori, più di 160 furono i morti, in un’epoca in cui gli incidenti non facevano scalpore.

Nella Chiesa costruita all’uscita di Firenze,  c’è una lapide in loro memoria.

Curiosità: la prima macchina che varcò il casello di Milano, fu una Fiat 1100.

 

Guarda anche

Close
Close