Tematiche etico-sociali

Coronavirus. Appello dal Rotary per i senza fissa dimora

Roma, 12 marzo 2020 – Riceviamo e pubblichiamo l’appello lanciato da Paola Previdi, socia del Rotary di Roma, per i senzatetto.

Paola Previdi è ben conosciuta perchè è ‘missionaria di bene’. Oltre a partecipare a tutti i progetti rotaryani, con un gruppo di Amici solidali, svolge attività personali nell’interesse dei più deboli…

Su indicazione del loro Governatore, “tutti i Club Rotary sono impegnati per fronteggiare il Coronavirus, nemico invisibile che ha modificato e bloccato le abitudini di vita degli Italiani ed il pensiero va, prima di tutto alle tante persone maggiormente colpite che vivono momenti di grande difficoltà e di disagio, non dimentichi di tutti gli operatori sanitari, medici, infermieri e personale tecnico e ausiliario, degli appartenenti alle Forze Armate e Forze dell’ Ordine, che con grande competenza e abnegazione stanno offrendo un contributo straordinario per lenire le sofferenze e per sconfiggere l’infezione. Per questo, anche noi rotaryani dobbiamo continuare a impegnarci! Siamo Rotariani, people of action, pronti ad agire!” ben rappresentato dalla ruota dentata dello stemma del Rotary.

Salve!
sono una volontaria e mi dedico all’ assistenza dei senza fissa dimora qui a Roma…
A proposito di emergenza Coronavirus…
Vi rendete conto che più di 6000 persone senza fissa dimora girano per Roma notte e giorno, senza avere un’ accoglienza, che invece hanno alcuni fortunate…Comunque, grazie Comune di Roma, perchè ne ho portate tante nelle vostre case accoglienza; grazie, grazie anche per i dormitori affollatissimi dove si dorme su sdraio o brandine, ammassati come si può immaginare, ma almeno si sta al coperto. Grazie di cuore,molti dei miei assistiti sono sopravvissuti solo per questo… Molti di questi poveri sono alcolisti,perchè il freddo la notte va contrastato con l alcol …non hanno altro!! Alcuni sono psichiatrici e dormono dove capita, sui marciapiede, magari vanno avanti a caffè corretti tutta la notte e sono sempre sporchi, quindi, per questo, molto spesso, non vengono fatti entrare per restare qualche minuto al caldo in un bar o pizzeria. Non sono informati, non sanno cos’è il coronavirus…Ieri, i bar hanno chiuso alle 18.00, come è giusto che sia. E un senzatetto è arrivato nei pressi di casa mia in crisi d astinenza d alcol; sapete che vuol dire? Vuol dire probabile crisi epilettica e edema polmonare e… morte. Si, in forti alcolisti, provoca questo. Inoltre, quando mi sono avvicinata, l’ ho informato che dalle 18.00 fino alla mattina del giorno dopo tutto sarebbe stato chiuso, serrato;quando gli ho detto, poi,che le strade sarebbero state deserte,perchè nessuno è autorizzato a uscire… mi ha guardato, sconvolto, e mi ha detto….”Allora per me è arrivato l’inferno sulla terra!…e se dovessi cadere e avere le convulsioni, non ci sarebbe nessuno a darmi soccorso…?”
Esatto, ho detto io. E mi veniva da piangere…Il Comune di Roma e il Governo non stanno dando ai senza tetto i diritti che ogni cittadino dovrebbe avere, ovvero l’assistenza medica, l’informazione, un minimo aiuto a chi vive fortissimi disagi e vive per strada….
E così, mentre noi saremo serrati a casa…ci sarà una tribù di gente lacera e mendicante che girerà qua e là come zombie, notte e giorno, in un inferno che speriamo abbia fine presto.
Questa lettera è un grido d aiuto, i senza fissa dimora sono esseri umani come noi! Non abbandoniamoli o faremo per l’ennesima volta un “nascosto” criminecontro l’Umanità… Ho chiamato il Comune di Roma tel. 060606 e ho avuto questa risposta…”Non ci occupiamo dei senzatetto…chiami la Polizia e se la disturbano faccia fare lo sgombero, li faccia portare via…”,Non mi dilungo oltre… Ieri c erano gli Ebrei nei lager e li ricordiamo nel giorno della memoria, per questo orrore che hanno subito. Oggi ci sono queste povere persone sulle quali ogni tanto versiamo lacrime di coccodrillo (quando se ne trova una morta “congelata”…) oppure guardiamo e giriamo subito la faccia perchè viviamo in una società che non da nessun valore a chi non produce o è considerato solo un peso…
Allora, concludo affermando che questa non è civiltà…Non si da alcun valore alle persone…agli esseri umani…Parlate con me, vi dirò delle ricchezze e del valore di queste persone…Vi aspetto!
Aiutiamoli…O sarà una strage silenziosa…

Paola Previdi
Semplicemente una volontaria, forse …. la voce dei senzatetto .

Tags
Back to top button
Close