Tematiche etico-sociali

Con Marevivo sulla Amerigo Vespucci della Marina Militare per portare il made in Italy delle rinnovabili nel mondo

Amerigo VespucciCivitavecchia – “Sole vento e mare per le isole minori e le aree marine protette italiane – Energie rinnovabili e paesaggio” , il Concorso internazionale di idee promosso da Marevivo.

È stato presentato in una location d’eccezione, a bordo della Nave Amerigo Vespucci della Marina Militare italiana, ormeggiata presso il Porto di Civitavecchia, e che  quest’anno ha patrocinato il premio con una  nuova sezione dedicata ai fari. Rosalba Giugni , Presidente di Marevivo ha consegnato a Nave Vespucci, unità che trae proprioRosalba Giugni dal vento  la sua forza e la sua energia, un eco-messaggio da portare: “La ricerca di idee per sviluppare in modo sostenibile l’utilizzo delle energie rinnovabili nel rispetto del paesaggio è una sfida che richiede creatività e competenze tecnologiche. E le isole italiane sono veri e propri laboratori naturali dove poter sperimentare e sviluppare concretamente politiche ispirate alla sostenibilità, nel rispetto dell’ambiente e del paesaggio mediterraneo”. Rosalba Giugni e  Curzio Pacifici, Comandante di Nave Vespucci, organizzatori della manifestazione, hanno dato il benvenuto a bordo ai partner di questo concorso che premia la creatività a supporto della sostenibilità. Hanno partecipato: il Sottosegretario del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Marco Flavio Cirillo;  il Sindaco di Civitavecchia Pietro Tidei; il Segretario Generale dell’Autorità Portuale di Civitavecchia Maurizio Ievolella; il responsabile dell’Unità Centrale Studi e Strategie ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) Carlo Tricoli; il Direttore di Citera Università La Sapienza Livio De Santoli; il Segretario Generale Ancim (Associazione Nazionale Comuni Isole Minori) Giannina Usai; sono intervenuti inoltre Fabrizio Tomada di GSE (Gestore Servizi Energetici), Riccardo Brugnoli, rappresentante del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Carlo Tricoli ha ricordato il ruolo svolto dall’ENEA per la valutazione delle idee progettuali in concorso e ha evidenziato come molti dei progetti premiati nelle passate edizioni dimostrino la capacità italiana di proporre idee originali di sistemi e componenti che utilizzando le fonti rinnovabili, coniugano anche rispetto dell’ambiente e del paesaggio. Inoltre ENEA, con i suoi laboratori,  accompagna il percorso di inserimento nel mercato  delle proposte più innovative con attività sperimentali e di ingegnerizzazione. Un esempio è la prototipizzazione dell’idea di un componente fotovoltaico per l’edilizia, come il “coppo fotovoltaico”, che grazie a sue particolari tecniche costruttive potrebbe trovare vasta applicazione nei centri storici delle nostre città d’arte. Sono state testimonial dell’evento le atlete della nazionale italiana di nuoto sincronizzato, il Sottocapo Beatrice Callegari, il Sottocapo Elisa Bozzo, medaglie d’argento alla Coppa Europa anno 2013 e il Sottocapo Cristina Tempera, in qualità di portavoce del messaggio di impegno e dedizione che la Marina costantemente dedica alle sue iniziative e collaborazioni.

(foto dii Maria Teresa Maccarrone)

Guarda anche
Close
Back to top button