Tematiche etico-sociali

A VITERBO FESTA DEL TRICOLORE

Dal 14 ottobre a Viterbo e Provincia l’avvio della “FESTA TRICOLORE”
logo_tricolore_150

L’associazione Italiana Cultura e Sport in collaborazione con l’apd Tuscia, i circoli associati della Provincia, la Regione Lazio, la Provincia di Viterbo, l’associazione Viterbo con Amore, l’Accademia Fotografica Italiana, l’asd F&D Active Space, la Federazione del Cricket, la Libertas Viterbo Cricket  e altre associazioni, in varie occasioni coinvolte, completa il progetto “INFORMAZIONE E DIRITTI – VICINI, LONTANI, L’ACCOGLIENZA DELL’ALTRO” con una giornata di coinvolgimento e riflessione, che segna anche l’avvio della “FESTA TRICOLORE”, che avrà luogo dal 14 ottobre 2011 al 14 gennaio 2012 in alcune cittadine della provincia di Viterbo e per la quale è stato concesso il logo ufficiale del 150° DELL’UNITÀ D’ITALIA.
La manifestazione inizia alle ore 9,30 del 14 ottobre 2011, con la presentazione del Volume “ VICINI, LONTANI, L’ACCOGLIENZA DELL’ALTRO – Indagine fra gli studenti della provincia di Viterbo sul tema degli stranieri e dell’immigrazione” , nel quale sono incluse le opere proposte per il Concorso fotografico e per il Premio letterario omonimi. Quindi avrà luogo il dibattito sul tema: “LA NASCITA DELL’ITALIA, L’EMIGRAZIONE, L’IMMIGRAZIONE”. Sono previsti gli interventi dell’assessore alle politiche sociali della Provincia Paolo Bianchini, del teologo padre Ennio Laudazi, di Enzo Palmisciano presidente associazione Viterbo con Amore, dell’ispettore scolastico Mauro Arena, dell’artista Giuseppe Mannino, Ennio La Malfa Presidente Accademia Kronos, Quirino Galli Direttore del Museo di Canepina, Antonio Capaldi, Renzo Trappolini. Al termine del dibattito verranno proiettate le immagini sulla giornata “LO SPORT DEL MONDO PER IL MONDO”, il “1° TROFEO CRICKET”, e le immagini fotografiche “LA MIA AFRICA” di Giovanna Serafini. Quindi la premiazione delle migliori opere del Concorso fotografico e del Premio letterario. Nella stessa sala verrà esposta l’opera “Human Rights 2010”, dell’artista Rinaldo Capaldi, già presentata a Rovereto nella Mostra organizzata da Amnesty International ed infine verrà presentato da modelle della associazione F&D Active Space, l’abito creato per l’Unità d’Italia dallo stilista Gianfranco Venturi.
INFORMAZIONE E DIRITTI sono i temi centrali che sono stati affrontati e che continueranno ad essere il motivo principale delle associazioni che hanno partecipato al lavoro, nella considerazione che alla base dei sistemi democratici deve esserci una informazione libera e mai asservita al potere.
L’informazione è un diritto primario. La libertà di stampa e di informazione sono gli ingredienti indispensabili per costruire una vera democrazia. Così come tutti gli uomini hanno diritto ad essere informati e ad esprimere la propria opinione. Con questi presupposti le associazioni che hanno collaborato al progetto hanno cercato il coinvolgimento degli immigrati stranieri per una effettiva conoscenza delle loro usanze e costumi, delle loro abitudini di vita, proponendo la conoscenza e la comprensione dell’altro da parte di tutti, stranieri e cittadini italiani, consapevoli che ciò è determinante per la realizzazione della integrazione tra razze e popoli diversi. Tutto ciò anche in considerazione e nel rispetto della DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI che così recita all’art.1: “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”.
Occorre operare tutti per questo obbiettivo che alla luce di ciò che accade nel mondo può sembrare ancora utopia. Ma questo è lo spartiacque tra coloro che vogliono il bene della collettività e l’individualismo sempre più dilagante, sostenuto da coloro che guardano al proprio interesse egoistico; la differenza tra cittadini e sudditi.
Martin Luther King ebbe a dire: “ Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo ancora imparato a vivere come fratelli”.  Ci piace allora, con l’assessore alle Politiche Sociali della provincia di Viterbo Paolo Bianchini nella sua presentazione al volume, chiedere a tutti l’impegno concreto: “ Occorre lavorare tutti insieme – istituzioni e associazioni di volontariato – in un’unica direzione per far sì che la nostra diventi una terra davvero ospitale”. 
                                                                                                         
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Back to top button