Spettacolo

TEATRO A ROMA

Rassegna di interessanti spettacoli teatrali nella Capitale 
teatro_pieno

Teatro Valle Emma Dante: Un nuovo magnifico spettacolo della brava autrice e regista siciliana Emma Dante, che in questa occasione ha rielaborato la favola di Cenerentola per un pubblico di adulti e di bambini, che in platea subiscono le stesse sensazioni e le stesse emozioni! Uno spettacolo che racchiude tutti i temi fondamentali del teatro di Emma Dante, riconoscibile sia dalla recitazione parossistica degli attori e delle attrici, sia dal riuscito impasto magmatico dell’italiano con il dialetto siciliano, sia dagli originali e stranianti contrappunti di carattere musicale. Il titolo completo del lavoro è Anastasia, Genoveffa e Cenerentola, favola per bambini e per adulti; i bravi interpreti della Compagnia Sud Costa Occidentale sono Gisella Vitrano, Italia Carroccio, Valentina Chiribella e Davide Celona, con scene, costumi e regia di Emma Dante e le luci di Gabriele Gugliara. Afferma la brava regista: “Mi sento sempre in formazione, se non fosse così sarei morta; invece mi sento viva, e quel poco che ho trovato mi serve per cercare ancora; gioco con il teatro come se mi giocassi la vita! Il valore più grande che ha un gesto artistico è l’offerta della propria miseria e della propria dignità.”
Teatro dei Servi : Pane e Befane – Una bella, vivace ed interessante commedia del bravo autore, attore e regista Marco Falaguasta: Pane e Befane, una commedia sulla leggerezza, sul divertimento, e sulla spensieratezza che ferma il tempo e ci fa tornare tutti adolescenti! Una storia che va seguita con la totale disponibilità a lasciarsi trasportare nella dimensione magica e misteriosa del sogno, e con la stessa curiosità che tutti noi avevamo da bambini nell’aprire la calza della Befana. Gli ottimi interpreti di questo lavoro, che è molto piaciuto all’affezionato pubblico dei Servi, sono lo stesso Falaguasta, Piero Scornavacchi, Milena Miconi, Danilo De Santis, Vasco Montez e Shara Guandalini, che saranno in scena fino al 23 gennaio. La commedia si sviluppa con un grande ritmo, che viene dato dai quattro principali protagonisti alle prese con una donna trasandata e malconcia sdraiata al centro della loro camerata: tra paure, risate, paradossi e tante situazioni, cercheranno di dare delle risposte alle varie domande, ma proprio quando crederanno di avere finalmente compreso, invece capiranno di non aver capito proprio nulla!
Sala Umberto:  Ladro di razza – Un altro bel lavoro del prolifico autore Gianni Clementi, dal titolo Ladro di razza, ottimamente interpretato da Francesca Reggiani, Rodolfo Laganà e Francesco Pannofino, con la regia di Stefano Reali. Una commedia sicuramente comica, ma anche triste e piena di contenuti storici e sociali, in quanto è ambientata a Roma nell’anno 1943, nel periodo del rastrellamento degli ebrei nel ghetto di Roma da parte dei nazisti. Una commedia che si ispira alla grande tradizione del cinema neorealista italiano, indagando un difficile momento della nostra storia nazionale in chiave di tragicommedia. Momenti di grande comicità si alternano a momenti di riflessione e di commozione, regalando agli attenti spettatori tre stupendi personaggi, sicuramente da ricordare: Tiberio, Oreste e Rachele, protagonisti di questa storia, struggente e nello stesso tempo ridicola, nella quale si racconta di una Italia in guerra, di una città di Roma allo stremo, ma ancora in grado di esprimere sussulti di orgoglio. Si replica alla Sala Umberto fino al 23 gennaio.
Teatro Vascello Antonio Rezza: Un pubblico straordinario ed esorbitante ha accolto un mese di spettacoli di Antonio Rezza a Flavia Mastrella al Teatro Vascello, a Monteverde. Gli ultimi cinque spettacoli in ordine cronologico, una antologia completa e totalmente autoreferenziale. Pitecus del 1995: i quadri di scena fanno il corpo a pezzi, si raccontano con linguaggio mozzo vicende di uomini dalle basse ambizioni; Io del 1998: i quadri di scena lasciano il supporto parassita e obbligano ad un movimento che preannuncia la deriva irreversibile; l’individualismo prende il sopravvento; Fotofinish del 2003: inizia il movimento circolare che taglia la gola e affina la parola, girare in cerchio con le sculture in testa porta il respiro a farsi groppo nella gola: Bahamut del 2006: il giocattolo al centro della scena impone un movimento verticale e sussultorio, con una dinamica incessante e inesauribile che coinvolge il pubblico presente; 7-14-21-28 del 2009: l’andatura è diagonale con oscillazioni e tentennamenti, grazie a macchine che simulano un patibolo: il fiato narrativo è evaporato e la pronuncia e con l’ultimo respiro. Bello, interessante, originale: un grande successo !
Auditorium Conciliazione: Lo Schiaccianoci – Uno spettacolo eccezionale nel magnifico Auditorium di via della Conciliazione, con una stupenda edizione de Lo Schiaccianoci, su musiche di Cajkowskij, con la regia di Mario Piazza e la drammaturgia di Riccardo Reim. Semplicemente perfetti tutti gli interpreti, da Andrè De La Roche ad Azzurra Schena, da Bledi Bejleri a Paolo Santilli, Claudia Vecchi e Marco Bellone, che hanno magnificamente danzato con i deliziosi costumi creati da Giuseppina Maurizi. Una grande e bella festa per i 50 anni della compagnia Il Balletto di Roma, creato nel 1960 grazie a due icone della danza italiana, quali Franca Bartolomei e Walter Zappolini. In questa edizione, narrata secondo le regole degli odierni giochi tecnologici, lo Schiaccianoci è il grumo di tutti gli incubi della piccola Clara, sinistro personaggio capace di assassinare il fratellino Fritz o di trasformarsi in una macabra Fata Confetto. Passando di spavento in spavento, Clara si desterà quando ormai l’incubo sembra schiacciarla senza scampo: ritroverà i suoi cari, ma li vedrà con gli occhi di chi ha capito che nella vita si deve fare da soli…! Il sogno di Clara si sfrangia nell’incubo di un atroce videogame, che ingloba la protagonista e annulla ogni confine tra reale e virtuale! Molti applausi alla fine per tutti gli eccellenti interpreti di questo bellissimo spettacolo.
                                                                                                             
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Back to top button