Spettacolo

Tre spettacoli divertenti e interessanti nei teatri di Roma

Teatro supermagic 2017 olimpicoRoma, 24 gennaio 2017 – In questa nota parliamo di tre spettacoli teatrali, certamente interessanti e divertenti, e oltretutto adatti al  pubblico di tutte le età, in tre magnifici ed accoglienti teatri della capitale : Sala Umberto, Brancaccio e Olimpico.

Al Teatro Sala Umberto,  Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia presentano l’atteso Serial Killer per Signora, con Alice Mistroni e Teresa Federico, con la regia di Gianluca Guidi.  Cristopher Kit Gill e Morris Bromo sono i protagonisti di Serial Killer per signora. Non si conoscono. Nessuno dei due sa dell’esistenza dell’altro.  Kit è un attore disoccupato, da poco orfano di una madre che ne ha marchiato a fuoco la vita. Una grande attrice, troppo impegnata per donare l’affetto e le attenzioni di cui un figlio avrebbe bisogno, della quale Kit tenta di emulare il successo in modo assai diverso. Morris è un detective della polizia di New York, non più giovanissimo. Ha scelto di rimanere vivo e di non cercare clamori carrieristici. Nemmeno la vita privata brilla: vive ancora a casa con la madre, una signora ebrea invadente e possessiva.  Poi il primo omicidio: commesso da una psiche malata, tanto malata da telefonare al distretto di Polizia per lamentarsi della poca attenzione che la stampa gli ha dedicato. Kit cerca Morris. Inizia un rapporto simbiotico tra i due e le loro rispettive “carriere”.  “Un killer in città, può provocare il caos, e che detective lo impacchetterà” canta Morris ad un certo punto della commedia. Questa frase stigmatizza il percorso dei due protagonisti. Kit, uccidendo, ottiene la prima pagina del New York Times, secondo la sua mente malata raggiunge il successo. Morris ne diventa l’inseguitore e potenziale carnefice, dando lustro alla sua sbiadita carriera. Nutrendosi uno dell’altro, iniziano una gara senza esclusione di colpi che, inevitabilmente, avrà un solo vincitore. Se volessimo addentrarci brevemente in una descrizione più profonda del loro rapporto, potremmo tranquillamente asserire che, sebbene in forma assai più lieve e edulcorata, sono l’uno il compendio dell’altro, quasi a voler risvegliare un saggio shakespeariano a firma di René Girard, intitolato Il Teatro dell’Invidia in cui si descrive quella spirale che, a partire dal desiderio dell’essere di un altro (il desiderio mimetico), innesca un conflitto la cui violenza è domata solo mediante il sacrificio di una vittima designata. Si intrecciano le vite dei nostri due eroi e del loro “Amore”: l’uno per l’altro, con altri rapporti normali e protagonisti di vite terrene: due madri, tre vittime ed una affascinante giovane donna dell’Upper Class newyorkese, che contribuirà non poco a mettere confusione nella vita del povero Detective Morris Bromo.

Sister Act al Teatro Brancaccio: per il ritorno del musical Sister Act al Teatro Brancaccio, il video promo dello spettacolo ottiene ogni anno decine di migliaia di visualizzazioni. Un successo sempre crescente, unico, travolgente, non solo sul web ma soprattutto sul palcoscenico del Teatro Brancaccio per questo musical “divino” che ha già conquistato tutti gli spettatori, giovani, e adulti,  che hanno già visto il musical più acclamato di queste stagioni teatrali.  Alessandro Longobardi, direttore artistico del Teatro Brancaccio e produttore per Viola Produzioni, è molto orgoglioso di comunicare una nuova permanenza del Musical a Roma: “Una scommessa vinta: una squadra artistica e produttiva straordinaria, dietro le quinte e sul palcoscenico, ha dato vita a un musical unico, che ogni sera apre il cuore degli spettatori a tante emozioni. Abbiamo voluto costruire uno spettacolo che porta al suo interno una incontenibile energia ma anche momenti intensi e commoventi, che scuota il pubblico, lo ravvivi, per stigmatizzare il periodo così cupo che stiamo vivendo. La musica ci avvicina tutti e ci dà la giusta forza per sentirci meglio.” Sister Act Il Musical è un concentrato di allegria e divertimento: un musical per tutti, da non perdere, con un cast composto da 23 grandissimi talenti tra cui Belia Martin, una spumeggiante e incontenibile Deloris Van Cartier, Pino Strabioli (divertentissimo nei panni di Monsignor O’Hara), Francesca Taverni, che con la sua voce unica dà vita a una rigorosa Madre Superiora e l’apprezzata special guest Suor Cristina che si alterna con la bravissima Veronica Appeddu nel ruolo della novizia Suor Maria Roberta. Una storia piena di ritmo, tra gangster e novizie, rosari, inseguimenti e colpi di scena; 25 splendidi brani musicali, voci strepitose, coreografie frizzanti, centinaia di costumi e imponenti scenografie, con la regia di Saverio Marconi, che accompagnano  gli spettatori verso un coloratissimo elettrizzante finale.

Supermagic al Teatro Olimpico: Supermagic 2017 Prodigi Festival Internazionale della Magia 14ª edizione, torna al Teatro Olimpico, con Aaron Crow (Belgio), Charlie Mag (Spagna), Basilio Tabacchi (Italia), Marco Zoppi (Italia), Norbet Ferrè (Francia), Roxanne (Germania), Topas (Germania), Bob Noceti (Italia) e con la partecipazione di Remo Pannain, con la regia di Emanuele Merlino. I più grandi prestigiatori del mondo del momento tornano ad esibirsi per il pubblico romano in un evento che è più di uno spettacolo magico: musiche originali, effetti tecnici innovativi, sorprese mirabolanti, coreografie mozzafiato e attimi di tensione saranno la cornice di un nuovo momento magico straordinario, come Supermagic ci ha ormai abituato a vivere. L’evento  vede in scena nuove magie, prestigiatori campioni del mondo e giovani virtuosi talenti, per portare, anche quest’anno, il pubblico di Supermagic in quel mondo straordinario, dove i prodigi sono talmente all’ordine del giorno da spingere chi guarda a superare ogni forma di stupore e di divertimento, fino ad immedesimarsi nel magico e credere di poter portare la magia di Supermagic nella propria vita quotidiana. Una donna, Roxanne,  è una affascinante e originale illusionista tedesca, una delle poche donne famose nel mondo dello spettacolo magico. La sua raffinata magia è stata premiata a Monte Carlo, a Las Vegas, al campionato mondiale di Lisbona e come miglior numero femminile a Los Angeles.  Seducente, imprevedibile ed elegante, nella sua esibizione la magia e la femminilità prendono vita in un’atmosfera mistica e tenebrosa per incantare il pubblico e lasciarlo col fiato sospeso. Due Italiani: Marco Zoppi, è un fantasista e prestigiatore italiano specializzato nella magica arte delle bolle di sapone, con il suo spettacolo si è esibito in Europa, Russia, Medio Oriente e America Latina. Dottore in chimica, grazie alle  sue conoscenze ha sviluppato una speciale formula per creare incredibili effetti visuali con le sue bolle. Un sapiente e originale mix di arte e magia per racchiudere la fantasia e l’incanto in una bolla di sapone. Uno dei pochissimi artisti internazionali a proporre questo tipo di performance. L’unico al livello di eccellenza. Basilio Tabacchi, è un travolgente prestigiatore comico italiano, si esibisce in tutto il mondo sulle navi da crociera e sui più grandi palcoscenici internazionali parlando cinque lingue. Con il suo stile imprevedibile, brillante e stravagante, è in grado di portare sul palco allegria e comicità per far sorridere e far meravigliare con il più grande dei poteri magici: la risata. Non mancherà l’esibizione di Remo Pannain il noto avvocato penalista romano, ideatore di Supermagic che saluterà il pubblico con un misterioso intervento magico. E solo per quest’anno la partecipazione speciale di Bob Noceti, il primo campione italiano di magia, con un assaggio del suo nuovo spettacolo “Destrezza” in scena al Teatro Sala Umberto in aprile. Ancora quattro artisti straordinari internazionali: Il belga Aaron Crow è il maggiore esponente mondiale della magia bizzarra, è l’indiscusso Maestro del brivido magico,  Charlie Mag,  un abile e talentuoso prestigiatore spagnolo, Norbert Ferrè,  un artista poliedrico, innovativo ed elegante, vincitore del primo premio nella categoria “manipolazione”, Topas un brillante ed originale illusionista tedesco, in uno spettacolo di successo pensato per gli adulti, ma che piace anche ai bambini.   

Tags

Guarda anche

Close
Close