Spettacolo

“Spectre”, 007 senza infamia e poche lodi – GALLERIA FOTOGRAFICA – VIDEO

Spectre 1dalla nostra corrispondente da Los Angeles, M. Santambrogio

Los Angeles, 5 novembre – Dopo il successo di ‘Skyfall’,  la critica ha accolto tiepidamente “Spectre”, il 24esimo film della serie ‘007’, in quanto non aggiunge molto, anzi toglie, alle aspettative del pubblico che immaginava di  assistere ad una sequel pubblicizzata come una bomba d’azione.

Le scene iniziali, suggestive, girate in Messico durante la “Festa dei Morti”, lasciano ben sperare ad una equa continuazione ma ne la regia di Sam Mendes ne la sceneggiatura aiutano il film a prendere corpo, nonostante l’indefesso l’agente per antonomasia, James Bond (Daniel Craigs), voli dal Messico a Londra, Roma e Marocco.

La mancata forza del film potrebbe essere dovuta sia alla sostituzione di Judi Dench, M, con il poco convincente Ralph Fiennes, alle scene chiaramente dejà vù dei precedenti “Bonds”, di conseguenza poco innovative. Inoltre la coppia Craig-Lea Seydoux non sprizza scintille, la differenza d’età  tra i due non aiuta, anzi mette in defiance il seduttore 007…. un papà per una ragazza! La partecipazione di Monica Bellucci, molto pubblicizzata in Italia, non toglie ne aggiunge nulla al film, inoltre non le rende merito. Qualche buona battuta di spirito arriva alla presentazione dell’equipaggiamento nella stanza dei costosi gadgets, appositamente preparati per uso speciale, non preparati   per le necessità di James Bond, a cui viene dato solo un orologio a doppio uso.

In Messico durante la sfilata in costume tra la folla, Bond insegue il mafioso, ovviamente, italiano, Sciarra (Alessandro Cremona). L’inseguimento si conclude con la morte di Sciarra, dopo una stressante lotta a bordo di un elicottero.

Tornato nel suo  ufficio a Londra, Bond si ritrova sospeso dalla missione affidatagli per i danni causati nella piazza pubblica messicana. Ma a Bond non si possono dare limiti, infatti, lo scopo delle sue azioni è scoprire il collegamento con il logo scoperto sull’anello del mafioso e una società segreta.

Il percorso intrapreso lo porterà ad incontrare la giovane dottoressa Madeleine Swann (Léa Seydoux). Sarà lei a indicargli il nome, Spectre, la piovra comandata da Oberhauser (Christoph Waltz) destinata a scopi terroristici.

Il film ha la durata di 1:48 minuti ed è distribuito da Metro-Goldwyn-Mayer e Pictures Columbia Pictures.

GALLERIA FOTOGRAFICA

{youtube}qOrw6FNX2BY{/youtube}

VIDEO

{youtube}z4UDNzXD3qA{/youtube}

Back to top button