Spettacolo

Los Angeles Time Young Hollywood roundtable

dalla nostra corrispondente da Los Angeles Maristella Santambrogio – sua la galleria fotografica

Los Angeles, 8 novembre – Il los Angeles Time rooundtable ha organizzato per AFI Fest il 7 Novembre  un incontro con quattro giovani attori di successo  in coinvolgente  conversazione mediata da  Amy Kaufman  sulla carriera,  abitudini  e  scelte di vita.

Hanno partecipato Joey King ( wish you were, Fargo, The Sound and the Fury), Jena Malone( Inherent vice, The Hunger Games: Mockingjan Part 1) Jenny Slate ( Obvious Child, Married, Broookling Nine Nine) e Logan Lerman ( Noe’, Fury)

La conversazione si e’ svolta in modo divertente e rilassante per i giovani attori, benche’ davanti al pubblico  abbiano  cercato d’essere  il piu’ naturali possibile rispondendo alle domande della Kaufman con sincerita’. Lerman, giovane attore di successo ( Noe’ e Fury con Brad Pitt) unico uomo tra tre attrici , e’ riuscito con la grazia e serenita’ congeniali a lasciar  loro  offrire piccole performances gradite  in sala per le battute spiritose.

Ognuno ha riposto all domanda “A che eta’ avete iniziato a lavorare?”  Malone ha risposto ” A 11 anni e’ stata  la mia  prima volta sul set , una pacchia, perche’ mi offrivano un gran numero di dolci… tutto gratis. Cosi’ mi sono riempita le tasche di caramelle, ho rischiato di perderle quando il regista mi ha messa sulle sue spalle.” Lerman ha detto ” A sette anni ho iniziato a lavorare e naturalmente per un ragazzini il set sembra immenso, grande.. luci persone la preoccupazione maggiore e’ stata quella di riuscire a far bene la parte assegnata.” King  ha detto” Ho iniziato giovanissima, girando moltissimi spot pubblicitari , e l’impatto con il set non e’ stato cosi’ drammatico, ma divertente ”  Per Slate l’impatto con il set lo ha avuto ad un’eta’ adulta, dopo l’universita’, e per il suo senso dell’omorismo, infatti ha lavorato in Saturday Night Life, era l’inizio del lavoro professionale.” Alla domanda ‘ Che impressione vi ha fatto lavorare con attori famosi?”  ” Per Malone e’ stato un piacere, specialmente trovarsi come le e’ capitato recentemente in ” Inherent Vice” diretta da Thomas Anderson, un grande regista  e una persona da cui si impara la passione per il cinema.” King ha raccontato la sua esperienza lavorativa  nel suo ulimo film diretto da James Franco ” “The Sound and the Fury” in preproduzione. ” Abbiamo passato molto tempo insieme chiaccherando,”- ha detto-” e’ importante stabilire un feeling con chi si lavora ed anche se  sono molto giovane , Franco  mi ha messa a mio agio come se parlassi  con un’amico.  Entrambi leggiamo molto e lui e’ un divoratore di  “libri” e me ne ha consigliati due molto belli.”  Anche per Slate e’ importante stabilire un rapporto di qualita’, se e’ possibile, tra due attori che lavorano insieme o con il regista che ti dirige per ottenere migliori risultati .” Per Lorman  il rapporto si stabilisce quardando in faccia le persone , specialmente negli occhi . Ci sono attori con cui puoi comunicare profondamente anche sul piano umano, con altri e’ impossibile perche’ , se famosi, hanno sviluppato un ego  che li fa volare.”.

Sul red carpet antecedente al rountable abbiamo incontrato il regista di “Leviathan il film russo in concorso perWorld Cinema all’AFI FILM FEST, diretto da Andrey Zvyagintsev . Il film concorre per la selezione degli Oscars e Golden Globes come film in lingua straniera. Gia’  premiato  a Cannes per la miglior sceneggiatura , recentamente  il film ha vinto la 58esima edizione del film Fest di Londra . il regista di  10,000 KM , Carlos Marques -Marcet  ha il suo film sapgnolo in concorso all’Afi Fest per la categoria American Independent.   Myroslav Slaboshpytskiy , regista di “Tribe” film dell’Ucraina ci ha presentato l’attrice principale  la giovane Yana Novikova che prorio oggi compie 21 anni. Il la storia  del film ,come ha spiegato il regista, gli e’ venuta frequentando una scuola con ragazzi portatori di  endicap. Il film si svolge  in una scuola di sordomuti , dove uno studente corrompe mezza scuola per il suo comportamento senza regole. Non ci sono  sottotitoli,  e il film ha vinto sia il Nespresso Grand Prize,  France 4 Visionary Award  e il  Gan Foundation Support for Distribution Award  al 2014 Cannes Film Festival l’ International Critics’ Week section. Il film concorre all’AFI per la categoria  New Author.

{gallery}Hollywood_roundtable{/gallery}

Close