Spettacolo

Stagione del Teatro Golden – Settimo cartellone firmato dal direttore artistico Andrea Maia

andrea maia teatro golden360° di divertimento per tutti i gusti

Sette anni di fila al servizio di un pubblico sempre più affezionato, non solo di abbonati, il vero nerbo di ogni teatro con la certezza che si può contare su di loro per costruire le nuove stagioni. Perché il Teatro Golden è un brillante esempio di come si può gestire uno spazio moderno aperto a tutte le esperienze: lezione colta al volo da Andrea Maia, direttore artistico del Teatro Golden, nel presentare la stagione 2016-2017 che ha pensato e voluto un cartellone vario, non solo di spettacoli teatrali, ma di concerti e di tanti appuntamenti messi in scena sul questo insolito palcoscenico: commedie, danza e musica, spettacoli di comici faranno parte del ricco cartellone del Golden.

E, come per gli anni trascorsi, anche per la prossima stagione, viene confermato l’impegno del Golden a sostegno della Onlus Peter Pan, associazione che aiuta e ospita le famiglie, non residenti a Roma, dei bambini malati oncologici.

Con lo spettacolo “Vado al Massimo”, ideato ed interpretato da Max Maglione e grazie a tutti gli artisti in scena, il teatro Golden raccoglierà fondi per la realizzazione, alla fine della stagione, di due ulteriori stanze per accogliere le famiglie ospiti e il mantenimento della ludoteca e del parco giochi esterno.

La stagione debutta  il 27 settembre con la commedia dai ritmi ad orologeria “L’inquilina del piano di sopra” per la regia di Stefano Artisunch, interpretata da Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero. È un  classico della comicità di Pierre Chesnot, che ride dei rapporti di coppia e ridicolizza il dramma che ognuno di noi costruisce dentro in sé.

Reduce da un tragicomico tentativo di suicidio, Sophie accetta la sfida dell’amica Suzanne: rendere felice un uomo, il primo che le capiti a tiro. un ultimo tentativo per sconfiggere la solitudine. A farne le spese è l’eccentrico Bertrand, unico scapolo del palazzo, scontroso professore sul quale si esercitano i giochi dell’innamoramento, in un alternarsi di stati d’animo che trascina i due dal pianto al riso, mentre si scoprono più simili di quanto possa sembrare.

Dal 25 Ottobre Ettore Bassi, Edy Angelillo, Eleonora Ivone, Giorgio Borghetti verranno a dimostrare che “L’Amore migliora la vita”, su suggerimento di Angelo Longoni, autore di punta e regista, un testo che affronta la problematica della omosessualità, vista da due coppie con figli appena maggiorenni: testo che si riallaccia in modo originale al “Carnage”, spettacolo di rinomanza mondiale.

 Dal 22 novembre è di scena“L’Albero di Natale” commedia scritta a quattro mani dai fratelli Fornari (Toni anche regista), Andrea Maia e Vincenzo Sinopoli e interpretata da Emanuela Fresi e Simone Montedoro racconta la storia di Marco, quarantacinquenne che, perdendo la moglie, ha escluso dalla sua vita anche le gioie del Natale, malgrado sia stimolato dall’amico Franco, assai attratto dalla governante di Marco, Gisella. Ma dietro l’angolo è in agguato il destino, l’antivigilia di Natale, Vanessa, giovane e bella ragazza, viene scippata da due angeli neri, e Marco le presta le prime cure invitandola a casa.

È l’inizio di… Le vacanze di Natale sono riservate alle vicende de “Il Tesoro di mamma” , scritte da Danilo De Santis, con Danilo De Santis, Roberta Mastromichele, Francesca Milani, Chiara Canitano e Pietro Scornavacchi Roberta Mastromichele, Francesca Milani. Qui si parla dei malumori fra due fratelli, di una prima notte di nozze, di un probabile tesoro e ci si prepara al più strambo dei divertimenti.

Mirco Cannella, Nicolò Innocenzi, Michele Iovane, Jey Libertino, con la supervisione di Toni Fornari e Andrea Maia, dal 10 gennaio sono gli autori di “Ho adottato mio fratello”, protagonisti due fratelli in cerca di lavoro.

Graditissimo ritorno sulla scena, a partire dal 24 gennaio di Andrea Roncato e Gigi Sammarchi che insieme a Marta Zoffoli e Roberta Garzia sono i protagonisti della commedia di Sara Vannelli “Il conto è servito” per la regia di Paola Tiziana Cruciani.

Un politico ambizioso, un candidato al Nobel per la pace, una psicologa confusa, una bigotta rifatta, una colf obesa, una social dipendente con un fratello sessuomane sono i brillanti protagonisti in questo lavoro che si snoda nelle atmosfere di Halloween.

“Di fatto una coppia” dal 21 marzo occupa gli spazi del Golden, con una storia che racconta, attraverso l’elogio della diversità, come sia possibile vivere la stessa vita con una visuale completamente opposta e come non ce ne sia una giusta e una sbagliata. L’occasione per ridere a crepapelle delle insicurezze, gelosie, piccole manie, grandi fobie, delle sconfitte, cosi come delle vittorie di ognuno di noi.

Tangentoli” dal 21 marzo ricorda le vicende degli anni ’90 e con Sebastiano Somma e Augusto Zucchi mette in scena un immaginario processo a Bettino Craxi . Per il quale gli autori immaginano la presenza in aula, dello stesso Craxi che decide di presentarsi a sorpresa al confronto con il pubblico ministero Antonio Di Pietro. La stagione in abbonamento si chiude il 18 aprile con “Divorzio d’amore” commedia diretta da Augusto Fornari, interpretata da Stefano Fresi e Augusto Fornari scritta da Augusto Fornari, Toni Fornari, Andrea Maia e Vincenzo Sinopoli.

Oltre alla stagione ufficiale ci sono numerosi appuntamenti che vale la pena ricordare, come “Divorzio d’amore” dal 18 aprile sulle problematiche di giovani coppie. O lo spettacolo musicale con Max e Mattia Maglione “Vado al massimo”  Ovvero le serate di Zelig Cabaret fi Federico Bianco e Laura Ruocco, o ancora l’ hip hop di “Battle of the Year” e la danza street e hip hop del progetto Marco Sabbatini. Ci sono anche appuntamenti per i più piccoli la domenica, le parodie di Dado e Giallo, ideato da Lotronto, un format teatrale in cui lo spettatore diventa investigatore. E ancora libri, concerti e musica: una fruibilità dello spazio a 360° e per tutti i gusti.

Tags
Close