Cinema - NEWS FROM HOLLYWOOD by STELLA S.

All’Afi film Festival, sponsorizzato da AUDI, “Lion” – GALLERIA FOTOGRAFICA

Lion 2 gruppodalla nostra corrispondente da Los Angeles, Stella S. – Sue le foto

Presentato all’Afi film Festival sponsorizzato da AUDI, “Lion” basato sulle memorie di Long Way Home di Saroo Brierley, dalle quali Luke Davies ha scritto la sceneggiatura. Il film è diretto da Garth Davis al suo primo lungometraggio ma non ci sono dubbi ad anticipare il successo di questo film. 

Dev Patel (Slumdog Millionaire) interpreta la parte di Saroo, un ragazzo separato in giovane età dalla famiglia in India. Dopo essere stato adottato in Australia, desidera ritrovare la famiglia perduta. Nell’ottimo cast il giovane interprete  Sunny Pawar è Saroo a cinque anni, al quale è stato negato il visto per assistere alla prima del film. Spontaneo nella sua parte e divertentissimo nella scena in cui per la prima volta vede un frigorifero, Pawar ha dato il meglio di se stesso, dimostrando un’attitudine naturale da giovane attore professionista. Dev Patel è Saroo da ragazzo e si conferma l’eclettico attore che abbiamo apprezzato in molti film. Inoltre la maturità lo ha reso atletico e affascinante.  Nicole Kidman è Sue Brierley, madre adottiva australiana, parte che le è congeniale ed è interpretata emotivamente con una immedesimazione insuperabile. David Wenham è John Brierley padre adottivo, Rooney Mara è Lucy la fidanzata di Saroo mentre Priyanka Bose è Kamla Munshi la madre naturale  di Saroo. Abhishek Bharate  interpreta Guddu fratello di Saroo. 

{youtube}dDQ3cgzt0tI{/youtube}

La storia inizia nel 1986 a Khandwa, India, dove Saroo con il fratello più grande Guddu vivono con la madre nella povertà. Per aiutare il bilancio  famigliare, i due fratelli si mettono in viaggio per  procurarsi  lavoro, ma incidentalmente vengono separati. Per Saroo, la città è una giungla. Incapace di ritrovare il fratello, si rifugia in un vagone ferroviario  dove si addormenta. Risvegliatosi, si ritrova  a più di 1.400 kilometri da Calcutta e impossibilitato  a farsi capire poichè in quel territorio si parla Bengali e non Hindi.  Dovrà perciò  imparare a sopravvivere a Kalkata finche troverà aiuto in un orfanatrofio  ed inviato poi in Tasmania. Verrà poi adottato in Australia da Sue e John Brierley. Pur  adattandosi a crescere in un altro mondo e siano passati 25 anni nei quali è impegnato nello studio e dall’amore per Lucy, per Saroo il desiderio di ritrovare la famiglia d’origine è sempre più forte. Infine, con grande fatica,  guidato dai ricordi del passato e aiutato dalla tecnologia moderna, Google, riuscirà a ritrovare e  riabbracciare i suoi cari.

In India il numero dei bambini  che spariscono   ogni anno è altissimo,  più di 80.000

{youtube}ubKIgH8YWlA{/youtube}

Tags
Close