Politica

Parmigiano reggiano a Palazzo Chigi

Rappresentati bene: dazio al 25%!

Lussemburgo, 06 ottobre 2019 – Incredibile ma vero!… Ma veniamo ai fatti.
È accaduto martedì scorso a Palazzo Chigi, durante un incontro ai massimi livelli diplomatici, fra il Presidente del Consiglio italiano “Giuseppi” Conte ed il Capo della Diplomazia statunitense Mike Pompeo, attualmente in tour europeo per rinsaldare i rapporti con i principali Stati europei partner degli Stati Uniti d’America.
Durante la rituale stretta di mano fra i due e sotto il fuoco dei flash dei numerosi fotografi presenti, si avvicina all’improvviso ad entrambi la giornalista Alice Martinelli per consegnare in un battibaleno al Ministro americano un grosso pezzo di parmigiano reggiano. Quest’ultimo,visibilmente sorpreso e confuso, lo ha accettato goffamente, senza neanche capire di cosa si trattasse.
Nello stupore generale, la giornalista rivela a Pompeo che il regalo è frutto di tanto lavoro, nel quale i produttori italiani mettono giornalmente tutto il loro cuore.
Quindi, l’accorato appello della giornalista a Pompeo, di voler consegnare il regalo nelle mani nientemeno che del Presidente Trump!
Il siparietto di questa scena surreale si è arricchito a questo punto dell’intervento “a braccio “ del Presidente “Giuseppi”, consapevole di dover prontamente porre rimedio alla ridicola figura cui stava essendo esposta l’Italia! A tal fine, Conte ha farfugliato che “è lui il Presidente del Consiglio” e “che solo a lui spetta il compito di rappresentare lo Stivale!” Detto ciò, ha prontamente sfilato il formaggio in questione dalle imbarazzate mani di Pompeo, per consegnarlo ad un assistente, incaricandolo perentoriamente di portarlo fuori di scena!
Le testate giornalistiche principali non hanno mancato di riferire prontamente dell’accaduto. Alcune, nella fretta,hanno addirittura scritto di una forma di parmigiano (circa quaranta chili) che,difficilmente l’Alice avrebbe potuto introdurre a Palazzo Chigi senza dare nell’occhio.
Rimane ancora da sapere se si trattasse di un parmigiano reggiano “tre numeri” (zona Reggio Emilia -Parma), ovvero “quattro numeri”( Mantova e zone limitrofe). Nel momento In cui scriviamo non è noto nemmeno il Casello (azienda agricola produttrice)!
Ma, soprattutto,nessuno ha finora saputo spiegare dove sia finito tale pezzo di formaggio, ormai divenuto celebre!
In attesa di saperne di più, ci viene da pensare all’efficienza dei servizi di vigilanza di Palazzo Chigi.
Vogliamo sperare che in futuro non accada più una scena del genere, in quanto gli ipotetici regali consegnabili ai titolati ospiti di Palazzo Chigi potrebbero sfociare in clamorose e deprecabili cadute di stile!

DEL DIRETTORE:

Infatti, fortemente rappresentati, dazio al 25%! 

 

Tags
Close