Politica

La rincorsa di Alfano

Roma, 16 febbraio – Tradendo l’elettorato che l’aveva dovuto votare per imposizione di Berlusconi, per rimanere ancorati alle cariche politiche rivestite (poltrone di Ministeri) concesse al Pdl dal Governo Letta, dopo il rifiuto di sostegno al Governo di Berlusconi, Alfano ha abbandonato lo schieramento di cui era segretario nazionale per fondare il partito del Non Ci Dimettiamo (Ncd) , affiancato da Schifani, Quagliariello, Lupi e Cicchitto ed altri, tra cui un sottosegretario nel governo Letta, voluto sempre dal Cavaliere, seppure politicamente non fosse stato eletto.

La forza del Pdl era quella di aver fatto sparire insieme al Pd, nelle ultime elezioni politiche,  i ramoscelli che con il loro invisibile peso, precedentemente  riuscivano a far smuovere  l’ago della bilancia. Così, erano spariti partiti come Futuro e Libertà mandando a casa Fini ed i suoi, Casini rimasto appeso al filo quale miglior perdente grazie al traino di Scelta Civica di Monti ed a Sinistra erano scomparsi i vari gruppi di Verdi, Comunisti Italiani e Rifondazione Comunista.

Il Governo Letta, appoggiato all’inizio da Scelta Civica e Pdl, di cui Alfano era segretario,  è nato ad aprile 2013 ed ha subito l’abbandono del suo partito, non più innamorato di lui, proprio il 14 febbraio 2014, festa degli innamorati,  rimanendo così in vita per  292 giorni.

Ma se la Nazione non ha avuto alcun miglioramento, mantenendo sempre più alto il numero di suicidi, di disoccupati, aziende in chiusura con una  povertà sempre più pressante, il Governo Letta supportato da Scelta Civica e, dopo l’abbandono del Pdl, dal neonato Ncd di Alfano,  ha indubbiamente il suo bel palmares nel  Guinnes dei Primati: ben 558 persone sistemate ai vari vertici fra nomine,  promozioni, avanzamenti e distribuzione di poltrone di prima e seconda classe,per una media di  quasi 2 al giorno!

Ora, Letta ha avuto il benservito dal nuovo segretario del suo stesso  partito, il  Pd. E poi, Matteo Renzi aveva immediatamente detto che non avrebbe accettato ricatti dai piccoli partiti.

Ed allora il Nuovo Centro Destra (?) di Alfano che farà? rimane ancorato a sinistra? ed allora dovrebbero cambiare il suo nome da Ncd  in Nuovo Centro Sinistra ( o altrimenti detto “Noi Ci Sistemiamo”…) così comincia la rincorsa sulla strada di Renzi.

Intanto, sere fa al programma televisivo Matrix, Fabrizio Cicchitto, alla parola di “elezioni” stava per accusare un malessere, gridando che non si può andare subito alle elezioni.

La ex collega di partito Meloni, delicatamente, esprimeva  a voce alta ciò che tutti sanno  del perchè non si può andare a votare: il timore dei traditori di non essere più rieletti!

Ed infatti… Fini e Casini insegnano….

Back to top button