Politica

CON IL NUOVO MINISTRO DELL’ECONOMIA ABBIAMO RISPARMIATO: DA TRE..MONTI ORA ABBIAMO UN SOLO ..MONTI

Ci eravamo astenuti dal pronunciarci sul nuovo Governo del Sen. Mario Monti, dichiarato “Governo di tecnici”.

Avevamo omesso di esternare il nostro pensiero sulla formula di caduta del Governo Berlusconi (a cui Scalfaro a suo tempo tolse la poltrona da sotto il fondo schiena senza nemmeno farlo passare per le Camere prima di decretarne la caduta…) mentre oggi Napolitano ne ha accettate le dimissioni dopo che il Governo era stato battuta su un articolo di legge, ma è stato, comunque, messo in minoranza.
Certamente, dopo i toni a cui era arrivata la politica, ci voleva questo periodo di riflessione anche se la maggioranza di italiani, è stata messa in disparte.
Si, perché quando si vota, votano gli eletti. Si, anche coloro che tradendo il loro elettorato, si sono schierati con gli avversari politici di sempre, avversione che strumentalizzata con falsa ideologia da ambedue le estremizzazioni, hanno portato alla morte di tanti giovanissimi. Ma purtroppo, l’avvicinamento non è dovuto a comune unione di intenti, che sarebbe la soluzione ideale per la Nazione, ma solo per mire politiche su ottenimento/mantenimento di potere.
E così, la maggioranza diventa minoranza….
Benvenuto il nuovo Governo, nella speranza che supportato da ex maggioranza e ex minoranza possa far risalire la china in cui si trovava l’Italia,  Governo osteggiato dalla Lega, Idv e Sel, quest’ultimo che non ha rappresentanti in Parlamento e quindi ha tutto l’interesse di andare a votare per cercare di racimolare qualche poltrona.
A quasi un mese di distanza, si cominciano a vedere i primi brillanti risultati.
Utilizzando le proprie preparazioni professionali di tecnici, sono state avanzate leggi che stanno portando nuovi danari alle casse dello Stato.
Infatti, da grandi menti abituate a studiare situazioni critiche e trovare soluzioni mai pensata da alcuno, è stato scoperto che aumentando la benzina, le sigarette, l’IMU, l’Irpef, e tagliando i fondi ai Ministeri, si possono ricavare utile per le casse dello Stato!
Mentre continuano gli scioperi   in tutti i settori,  spread invariato, mi domando: ma il governo Berlusconi non è caduto? Ed allora? Cosa è cambiato?
Beh, consentitemi di dirlo: per fare queste scoperte, c’era bisogno di nominare un nuovo Senatore a vita (senza mancare di rispetto alla carica, verso la quale portiamo il nostro deferente ossequio, o come potrebbero pensare alcuni maligni e non certo noi, è una manovra per assicurarsi un nuovo voto per le future votazioni al Senato?), pagare 18 nuovi Ministri , 3 Viceministri e 25 sottosegretari, per studiare quelle soluzioni?  Forse ne paghiamo già abbastanza con 945 persone titolare per elezione. Mah!
Debbo però riconoscere un evidente risparmio a costo zero sul Ministro dell’Economia: prima avevamo TREmonti, ora abbiamo UN solo Monti!
 
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Back to top button