Politica

CON GLI SCIOPERI, FORSE SI FA LEZIONE

 Continua l’ondata di scioperi dei professori, che così hanno coinvolto anche gli studenti, contro la riforma scolastica.

In compenso, molti studenti che non volevano aderire, sono stati minacciati da altri allievi o insegnanti pena essere picchiati o valutati a fine anno da chi ha il coltello dalla parte del manico.
 
Anche i comunistelli di sacrestia di famiglia cristiana si sono schierati, come al solito, contro il Governo chiedendo la sospensione o il ritiro della riforma, di cui tutti ne avvertono la necessità ma mai attuata seriamente da alcuno, per non perdere il consenso dei voti.
Nella Capitale, alcune scuole hanno preso le distanze dai vari movimenti per non farsi strumentalizzare politicamente.
La nota positiva è che alcuni professori, per protesta, svolgono le lezioni all’aperto. Speriamo che gli scioperi durino tutto l’anno scolastico, almeno i ragazzi che hanno voglia di studiare possono assistere veramente a qualche lezione visto che nelle classi ormai si parla solo di politica ed assemblee!
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Guarda anche
Close
Back to top button