Poesia

Vento d’autunno

Vento d’autunno

L’autunno avanza
con i suoi perché
e mi ha lasciato
abbandonata al vento
a mani vuote.

Il soffio urla, danza beffardo
sopra i miei pensieri,
non si trattiene,
gioca sulle vesti,
sul corpo, tra i capelli,
libero e ribelle.
Mi spinge lungo la via,
con i suoi sbuffi così freddi
che le ossa fanno male.

Nello squarcio di un cielo grigio,
che avanza sempre più,
penso a quali segni celesti
mi rimangano,
a quali m’incanteranno
ancora il cuore.

Che cosa mi è rimasto,
amore mio, della nostra gioia
in questa solitudine,
nell’ora che ogni volta
volge intensa
al desiderio di te?

©GabriellaTomasino©DirittiRiservati©

Tags
Guarda anche
Close
Back to top button
Close