Cultura

Sei Forte quanno …

Sonetto romano

Sei Forte quanno …

Sonetto romano

Sei forte quanno sai ama’ ‘n silenzio
e sai soride pe nasconne er pianto,
sei forte quanno nun cerchi er conzenzo
te mostri fiero pure se sei affranto.

Sei forte se te credeno felice
ma porti la tristezza drento ar core,
sei forte quanno spezzi la matrice
che genera da drento ogni dolore.

Sei forte quanno guardi e nun favelli
margrado quer c’hai visto t’ ha ferito,
sei forte quanno quello o pure quelli
nun te ce piegheranno manco ‘n dito.

Sei forte quanno chi te sta’ vicino
nun e’ proprio come te l’ aspettavi,
sei forte quanno poi, lungo er cammino
nun te sei perzo mentre la guardavi.

Sei forte quanno nun ciai piu’ paura
de riprovacce e ricascacce ancora,
sei forte quanno se la vita e’ dura
saprai vede’ ar matino, ‘n antra Aurora.

©Ernesto Pietrella©DirittiRiservati©

Back to top button