Cultura

Ce so’ notti………. – – Sonetto romano

pietrella ce so notti                       

Ce so’ notti………. – – Sonetto romano
 
Ce so’ notti che t’ addormi dorcemente
Cullato e coccolato dentro a ‘n sogno,
artre invece, che nun poi dormi’ pe gnente
e quanno ariva er giorno, paghi pegno.
 
Ripensi a ogni passo della vita
A chi ce stava e adesso se n’e’ annato,
lascianno na voraggine infinita
che scava ancora dentro ner passato.
 
E nun te poi da’ pace, in certe notti,
perche’ quanno riaffiorano i ricordi
ce stanno quelli belli e quelli brutti.
 
E tutto poi se illumina d’ incanto,
s’ accenne o l’ alba ‘n antro giorno
e dentro l’ occhi ce rimane er pianto.
 
 
Guarda anche
Close
Back to top button