Amatrice – Sonetto Romano

0
53

amatrice zona rossa

Amatrice – Sonetto Romano

Te sei arzato presto de matina,
s’ accenne la Radio cor motore
e gela er Core come fa’ la brina,
quella notizia fatta de dolore

e guidi piano che ancora e’ notte
devi da inizia’ cosi’, ‘n antra giornata,
ma dentro all’ occhi, c’hai le Case rotte
e la gente che sta’ li’, sotto ammazzata.

Trema la Tera, sopra la Montagna
famosa pe la pasta cor Guanciale,
che e’ na poesia, quanno se magna.

Che posso fa’, te dice dentro er Core,
ma lui sa’ sempre datte na risposta,
allora cambi strada, vai do’ serve amore.

©Ernesto Pietrella©

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here