Cronaca

Romano 23enne, alla guida di un furgone senza una ruota marciante, tenta di investire i Carabinieri

Gazzella CarabinieriRoma, 9 novembre – Era circa l’1,30 quando alla centrale Operativa dei Carabinieri  “112”… …giungevano numerose telefonate che segnalavano, in via Giovanni Conti, un autocarro  che privo di una ruota, viaggiava a forte velocità. Sul posto veniva inviata un’autoradio dei Carabinieri  del Nucleo Radiomobile di Roma, comandato dal Ten.Col. Claudio Rubertà, che rintracciava rapidamente il mezzo segnalato, un furgone Peugeot modello Expert, colore grigio. I militari lo fermavano ed il capo equipaggio, un brigadiere, allungava le mani verso il conducente per prendere i documenti quando questi, improvvisamente, partiva velocemente, trasportando per alcuni metri il sottufficiale che, acrobaticamente, riusciva a mantenersi in piedi e sganciarsi per non essere trascinato dal mezzo in corsa.

Salito sulla Gazzella, iniziava l’inseguimento con il furgone che tentava più volte di speronare il mezzo dei Carabinieri. Giunto in via Faldella, sterzava rapidamente, ma andava a cozzare contro due autovetture in sosta.

Nonostante fosse dolorante per l’urto dell’incidente, che gli aveva procurato una frattura al braccio, l’uomo, un 23enne romano, tentava la fuga a piedi ma veniva raggiunto dai Carabinieri e, dopo una colluttazione, immobilizzato.

Accompagnato all’ospedale “Policlinico Casilino”, il giovane veniva medicato, refertato e dimesso, come pure il brigadiere che, solo per un caso fortuito, non è rimasto travolto dal furgone  in fuga.

Il mezzo, risultato di proprietà della ditta per il quale il giovane lavora, è stato sottoposto a sequestro ed il 23enne arrestato con l’accusa di “violenza e resistenza a pubblico ufficiale”.

Back to top button