Cronaca

Per parcheggiare ovunque, aveva comprato un’auto medica

È successo a Piazza Venezia.

Roma, 10 luglio – Era da troppo tempo ferma, in sosta irregolare, nella centralissima e trafficata Piazza Venezia, quell’Alfa Romeo 156 munita di lampeggianti e sirene con i colori bianco e arancio e lo stemma della Regione Lazio.

Ma, dice un vecchio proverbio, “il troppo stroppia” e così, una pattuglia della Polizia Locale Roma Capitale  del Gruppo Intervento Traffico è andata a fare un controllo constatando che non era esposto il tagliando assicurativo.

Un rapido accertamento ed emergeva che l’auto medica  era stata venduta nel 2007 ad un privato, con l’obbligo di effettuarne il cambio di destinazione d’uso. Sempre da quell’anno, il mezzo risultava privo di copertura assicurativa.

Immediata l’applicazione  delle ganasce al veicolo. Mentre era in corso tale operazione,  giungeva il proprietario del mezzo, risultato essere un 46enne italiano pluripregiudicato per concussione, truffa aggravata, sfruttamento e induzione alla prostituzione minorile. L’uomo si dichiarava sprovvisto della carta di circolazione, pagando la contravvenzione per le spese di sbloccaggio.

Ma quando era convinto di aver risolto e poter andare via con l’autovettura, la sorpresa: l’Alfa Romeo è stata sottoposta a sequestro amministrativo.

Back to top button