Cronaca

Minorenne romena violentata all’interno di un campo nomade

Volante Polizia di StatoRoma, 13 ottobre  – Un cittadino romeno, prospettando la possibilità  di una vita migliore in Italia a due sue connazionali… zia e nipote minorenne,  dando loro la disponibilità ad accoglierle, le convinceva  ad accettare la sua offerta. Giunte in Italia, le due donne venivano ospitate nel campo nomadi di via del Foro Italico e D.V. 58 enne, si impossessava dei loro documenti. Ieri mattina, l’uomo violentava la minorenne dandosi subito dopo alla fuga. Un passante, vedendo poi la ragazza per strada che, piangendo, diceva di essere  stata violentata da un connazionale, telefonava al “113”. La sala operativa immediatamente inviava sul posto l’autoradio del Commissariato Villa Glori e del Reparto Volanti. Gli agenti, giunti sul posto, ricevuta la sommaria descrizione del violentatore, diramavano immediatamente le sue  ricerche. Attivato il  procedimento di localizzazione del telefono cellulare che il fuggitivo portava con sé, i poliziotti riuscivano a rintracciarlo poco più tardi in Via Menandro, nel Quartiere Spinaceto, dove risiedevano alcuni parenti di D.V..

I romeni cercavano di sviare le indagini ma gli investigatori  estendevano il controllo a tutto il fabbricato scoprivano  il violentatore nascosto all’interno di un locale adiacente a quello destinato all’alloggiamento dei motori dell’ascensore, procedendo al suo arresto mentre i due famigliari venivano  denunciati in stato di libertà per il reato di “favoreggiamento”.

La vittima, dopo il controllo medico,  è stata accompagnata negli uffici della Questura ed, in ambiente protetto, affidata ad una Psicologa.

Back to top button