Cronaca

Marino (Roma) – Casa di cura abusiva gestita da infermiera italiana e due romene

cc autoradio 112 16Marino (RM), 19 maggio  – Ufficialmente, era infermiera dipendente da un ospedale della zona, di fatto, con l’ausilio di due collaboratrici domestiche, gestiva una casa di cura per anziani.

La 48enne infermiera, aveva adibito la sua abitazione, priva di ogni autorizzazione sanitaria ed amministrativa,  a casa di cura nella quale erano ospitate quattro persone non autosufficienti. Ad aiutarla e sostituirla quando lei era al lavoro, due collaboratrici domestiche romene di 54 e 34 anni, che seguivano gli anziani.

L’attività, però, non era benefica ma ben retribuita, in quanto i parenti degli “ospiti” pagavano fino a 1.500 euro  al mese.

Ad interrompere l’illecita ma fruttuosa  attività, i Carabinieri  della Stazione di Marino che hanno provveduto a denunciare le tre donne per l’esercizio abusivo della professione sanitaria, riaffidando gli anziani ai rispettivi congiunti.

Guarda anche
Close
Back to top button