Cronaca

Firenze – Procedono a passo spedito le indagini sulla prostituta uccisa e crocefissa

Andreea Cristina Zamfir, è morta per emorragia interna. Stesso Dna in 3 casi.

Firenze, 8 maggio – Una psicologa dei Carabinieri sta ascoltando nuovamente le 5 prostitute che avevano denunciato sevizie sessuali analoghe a quelle subite da Andreea Cristina Zamfir, trovata morta il 5 maggio in via del Cimitero di Ugnano, le cui testimonianze portano ad un maniaco seriale (Omicidio di Firenze, una nuova testimonianza porta verso il maniaco seriale), al fine di ottenere maggiori elementi utili ai fini investigativi che, alla luce delle ultime risultanze, possono essere incrociate per giungere all’identificazione dell’uomo, la cui prima descrizione sarebbe quella di un italiano sui 55 anni, alto un metro e 70 circa, tarchiato, con volto ovale.

Intanto il questore di Firenze Raffaele Micillo, ha dichiarato : ”Mi dispiace offendere gli animali con questo paragone, ma questa persona è una bestia”. ‘Stiamo lavorando tutti – ha aggiunto il questore – Pagherei qualsiasi cifra per prendere questa persona” ed “Abbiamo intensificato la sorveglianza in tutti i luoghi dove viene esercitata la prostituzione a Firenze. Non vorremmo che capitasse di nuovo un episodio del genere”, concludendo che per  Andreea Cristina Zamfir, “ci sarà una cerimonia funebre in città di cui la Diocesi si farà carico perchè  umanamente  la comunità fiorentina intende mostrare solidarietà a questa ragazza, alla sua famiglia e a tutta la comunità romena”.

Dopo la cerimonia funebre la salma della giovane farà rientro in Romania.

Back to top button