Cronaca

Cassazione: Masturbazione in pubblico? Solo multa. Con il decreto Renzi, non è più reato

corte cassazione palazzoSolo multa da 5mila a 30mila euro

Roma, 06 settembre  – P. L., un 69enne di Catania,  era stato condannato per “atti osceni” in primo grado e il 14.05.2015 in secondo grado dalla Corte di Appello di Catania alla pena di tre mesi di reclusione convertiti nella multa di 3.420 euro perchè “dopo aver estratto il proprio membro” praticava “l’autoerotismo” davanti alle studentesse che frequentavano la cittadella universitaria nei pressi della quale lui si posizionava.

Con l’entrata in vigore del d.lgs. 16 marzo 2015, n. 28, però, il suo legale ha proposto ricorso in Cassazione che, in applicazione   al predetto decreto, ha annullato senza rinvio “perché il fatto non è previsto dalla legge come reato” la condanna inflitta dalla Corte di Appello di Catania il 14 maggio 2015.

Essendo venuti a mancare gli effetti penali, per lui ci sarà solo una multa amministrativa di entità compresa tra i cinquemila e i trentamila euro e sarà  il Prefetto di Catania  a determinare l’importo.

Tags
Close