Roma

Fiumicino – Operazione “Scarpe Stupefacenti”: scoperta nuova tecnica. Arrestato brasiliano.

gdf fiumicino scarpe STUPEFACENTI logoSequestrati oltre 7 chilogrammi di cocaina liquida.

Roma, 29 ottobre 2016 – I narcotrafficanti, per i continui sequestri effettuati dalle Forze dell’Ordine, inventano sempre nuove tecniche per importare lo stupefacente ma l’attenzione delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale Roma, in collaborazione con i funzionari dell’Ufficio della Dogana di Roma 2, ha permesso di scoprire  una nuova tecnica usata dai corrieri.

Così, nell’ambito degli ordinari controlli effettuati sui passeggeri in arrivo da rotte considerate a rischio, l’attenzione dei finanzieri si è concentrata su un disinvolto turista proveniente dal Brasile. L’uomo, con indosso un abbigliamento casual e scarpe da running di una famosa griffe, si muoveva con spigliata sicurezza.

I militari della Finanza, però, poco convinti, hanno  invitato il brasiliano ad aprire il proprio bagaglio al seguito, per visionarne il contenuto. All’interno, oltre a poco abbigliamento necessario per un soggiorno, vi erano  diverse paia di scarpe da ginnastica. Questo particolare ha lasciato perplessi i finanzieri che hanno voluto approfondire l’accertamento sulle belle calzature.

Le suole delle scarpe di gomma presentavano un doppiofondo  nel cui interno era contenuta una strana sostanza liquida che, ad occhi meno esperti, sarebbe potuta apparire come gel normalmente utilizzato per rendere più confortevole la corsa dei podisti mentre, sottoposta a esame speditivo del narco-test, è risultata essere cocaina liquida. Di fatto, i Finanzieri avevano scoperto una nuova tecnica di traffico di stupefacente.

L’ingente quantitativo di cocaina liquida sequestrata era di oltre sette chilogrammi, di elevata purezza ed  avrebbe consentito alle organizzazioni criminali di immettere sul mercato oltre centomila dosi di coca, garantendo ai trafficanti guadagni esorbitanti con cifre da capogiro nell’ordine dei due milioni di euro.

Al termine dell’operazione, su disposizione della Procura della Repubblica di Civitavecchia, l’uomo è stato tratto in arresto e associato alla casa circondariale di Civitavecchia per traffico internazionale di sostanze stupefacenti. 

Back to top button