Roma

Nomade tenta la fuga con l’auto e provoca incidente stradale. Arrestato

La Polizia gli intima l’alt ma tenta la fuga. Inseguito, provoca un incidente e fugge a piedi.

Ostia, 3 maggio – Da tempo gli agenti del Commissariati Lido, diretti dal dott. Antonio Franco, erano sulle tracce di alcuni nomadi, segnalati sempre a bordo della stessa auto, in quanto sospettati di essere gli autori di diversi furti avvenuti nella zona.

L’altra sera, verso le ore 20, una pattuglia ha notato l’auto in questione sul lungomare Toscanelli e gli agenti hanno subito riconosciuto l’uomo alla guida come colui che era riuscito a sfuggire loro in altre circostanze.

Il malvivente, per eludere il controllo, ha tentato la fuga per l’ennesima volta e da lì è iniziato un inseguimento per le vie di Ostia, durante il quale il giovane nomade alla guida, noncurante della presenza nella sua auto della moglie e dei figli minorenni, ha tentato in ogni modo di sfuggire alla Polizia, fin quando non ha provocato un incidente con un’altra auto ed è stato costretto a fermarsi.

Nonostante questo l’uomo ha tentato la fuga a piedi, sempre inseguito dai poliziotti, e quando è stato bloccato ha fatto di tutto per divincolarsi, ma alla fine è stato arrestato.

H.M., nomade di 26 anni con alcuni precedenti di polizia, è principalmente accusato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, ma dovrà rispondere anche di guida senza patente, omissione di soccorso e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso; per quanto riguarda quest’ultimo reato, infatti, l’uomo è stato trovato in possesso di alcuni cacciaviti, alcuni dei quali nascosti in macchina, altri tenuti in tasca insieme ad una torcia.

Sia gli occupanti dell’altra autovettura rimasta coinvolta nell’incidente, sia i suoi familiari sono stati accompagnati in ospedale per le cure del caso, sebbene nessuno versi in gravi condizioni.

 

Tags
Close