Roma

Roma – In Italia, non muore mai il “lei non sa chi sono io”. Ganasce ad auto Renato Zero che chiama la tv

renato zero ganasce autoSecca la risposta dei Vigili. Tutto nel rispetto delle regole.

Roma, 15 settembre –  Ieri sera, una pattuglia di motociclisti della Polizia Locale di Roma Capitale, in servizio in via del Governo Vecchio nel centro storico di Roma, ha constatato che  in zona a traffico limitato ztl, era parcheggiata una Jeep, intestata ad una società.

Gli Agenti hanno provveduto a sanzionare il mezzo ed applicare le ganasce.

L’autovettura però, era in uso al cantante Renato Zero…

Nasce così un alterco con gli operatori della Polizia Municipale e, l’uomo pubblico ha immediatamente  chiamato sul posto la stampa, mentre gli Agenti hanno continuato a svolgere regolarmente la loro mansione.

Il Comando della Polizia Locale di Roma Capitale, in merito, ha rilasciato una nota: “Il cantante, in evidente polemica con gli operatori, ha chiamato sul posto una troupe televisiva ed un noto fotoreporter. Con questo comunicato la Polizia Locale intende rassicurare tutti sulla correttezza dell’operato degli agenti ed affermare che, nelle medesime condizioni, opererà in futuro in identica maniera”.

Ancora una volta, anzichè scusarsi per aver sbagliato pagando la contravvenzione prevista, il “potente di turno” chiama i mezzi di informazione con l’evidente intenzione di intimorire gli addetti alla sicurezza (anche alla sua!)…

Che peccato tanta pubblicità negativa per un grande artista ma più ancora aver dimenticato di essere figlio di un Poliziotto!

Back to top button