Roma

Accusano donna di aver sottratto stupefacente e gli sequestrano il bambino. Quattro arresti – VIDEO

ps arrestoRoma, 22 aprile – Intorno alle ore 21 del 21 aprile 2016, una donna denunciava presso gli Uffici della Squadra Mobile l’avvenuto sequestro del proprio figlio di 9 anni, avvenuto all’alba del  20 aprile, da opera del pluripregiudicato Mirco Ricci, 25enne romano. Il sequestro era avvenuto in quanto l’uomo accusava la denunciante di aver sottratto della sostanza stupefacente per un valore di 5.150,00 euro.

A coadiuvare nell’azione criminosa Mirco Ricci, vi erano  la sorella Francesca Ricci, 30 anni, la madre Palma Condemi, 54 anni e Sonia Cataldi, di 25 anni.

La riconsegna del minore sarebbe avvenuta solo dopo aver risarcito la somma del valore dello stupefacente, altrimenti il piccolo sarebbe stato ucciso, minacce ripetute più volte anche telefonicamente.

Coordinata dalla Procura della Repubblica e con l’ausilio di mezzi tecnici, gli investigatori della Squadra Mobile riuscivano a localizzare in via di Val Cannuta la zona dove il minore avrebbe potuto trovarsi prigioniero.

Gli Agenti della “I Sezione Criminalità Organizzata” e della “IV sezione Reati Sessuali e in danno di Minori” effettuavano in contemporanea tre irruzioni che permettevano di rintracciare e liberare il piccolo presso l’abitazione di Sonia CATALDI, che era in casa con il sequestrato e il figlio di quindici mesi.

{youtube}CR4FSv785fA{/youtube}

Negli  altri due interventi, venivano rintracciati ed arrestati  Mirco RICCI e Palma CONDEMI nonchè  fermata Francesca RICCI, coinvolta anch’essa nel sequestro per aver aiutato Mirco RICCI a sequestrare il minore strappandolo alla madre.

Le quattro persone sono state arrestate con l’accusa di  “sequestro di persona a scopo di estorsione aggravato dalla minore età del sequestrato” e poste a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Gli investigatori stanno ora svolgendo indagini anche in relazione alla presunta detenzione dello stupefacente.

Tags
Back to top button
Close