Cronaca

Anche Tor Tre Teste ha il suo “campo dei miracoli” di Pinocchio. Arrestato cassiere infedele

CarabinieriRoma, 10 novembre – “Nel parco di Tor Tre Teste, in via dei Meli,  c’è un uomo che fa avanti indietro verso una macchina”. Questo il tenore della telefonata giunta ieri sera al “112” dei Carabinieri. Immediato l’intervento dell’autoradio dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina, comandata dal  Maggiore Domenico Albanese. I militari dell’Arma sorprendevano l’uomo, un 34enne del varesotto, celibe, incensurato che, dopo aver scavato una buca nel parco, stava per occultarvi una valigia. Nel controllo della stessa, grande è stata la sorpresa dei Carabinieri: nell’interno vi erano 29 Kg di argento in lingotti (del valore di circa 20.000 euro) nonché  la somma contante di 724.250 euro in mazzette di banconote di vario taglio. A bordo dell’autovettura, venivano invece rinvenuti circa 3.000 euro in contanti, un PC, un hard disk, un libretto di assegni e vari documenti, denaro e materiale che veniva tutto sottoposto a sequestro. Dagli accertamenti eseguiti in banca dati, emergeva che delle indagini svolte dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Gallarate,  l’uomo, risultato essere il cassiere di una società pubblica di erogazione di acqua e gas per il Comune di Gallarate (VA), era accusato di essersi appropriato di ingenti somme contanti derivanti dal pagamento delle bollette da parte degli utenti, nel periodo che va dal 1 Gennaio al 31 Luglio del 2013. Per tale motivo la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Busto Arsizio (VA) aveva emesso a suo carico, un provvedimento di fermo per il reato di “peculato”.

Dopo le formalità di rito, “il cassiere” è stato trasferito in carcere a disposizione della Procura di Busto Arsizio.

Back to top button