Calcio

Serie A, 37°giornata: Verdetti ancora in bilico.

Thrilling scudetto e salvezza, la Lazio agguanta l'Europa League.

Roma, 16 maggio 2022.

Ancora nessun verdetto finale per la corsa al tricolore viste le contemporanee vittorie di Milan e Inter rispettivamente 2-0 contro l’Atalanta e 1-3 fuori casa contro il Cagliari.

Il Milan, come si suol dire, è in grazia di Dio perchè pur non giocando una gara sfavillante ha colpito al momento giusto un’Atalanta lontana dagli abituali standard ma pur sempre avversario di livello.

Quella che a mio avviso, nella giornata di ieri, ha maggiormente impressionato è stata l’Inter che ha letteralmente dominato un Cagliari disperato e bisognoso di punti.

L’emblema dei nerazzurri ancora una volta è stato Perisic, travolgente, incontenibile, in barba, come tutti i suoi compagni, degli sforzi fisici e mentali dei 120 minuti giocati mercoledì scorso nella finale di Coppa Italia.

Quando si dicono i luoghi comuni…..

Diversa la situazone per la lotta Uefa e per la salvezza dove ancora devono essere emanati i relativi verdetti.

Per l’Europa il passo importante e aritmetico lo compie la Lazio che pareggia per 2-2 allo Stadium contro la Juventus, aut. di Alex Sandro e Milinkovic.

I biancocelesti vanno sotto durante il primo tempo per 2-0 complici ennesime disattenzioni e sbavature difensive, pur facendo la partita avendo preso il controllo del centrocampo.

La Juventus ha favorito con la sua condotta l’atteggiamento tattico della Lazio, troppo difensiva contando esclusivamente su ripartenze da lanci lunghi.

Alla fine la perseveranza dei laziali è stata premiata, in assenza del capocannoniere Immobile, e con Milinkovic agguantato il pari al 95°, mettendo fuori concorso l’Atalanta e la Fiorentina sconfitta fuori casa dalla Sampdoria per 4-1.

A livello cittadino rimane ancora da assegnare il 5°posto che andrebbe alla Roma nell’eventualità di vittoria giallorossa a Torino, venerdì prossimo, e sconfitta casalinga della Lazio, sabato sera, contro il Verona.

In merito alla salvezza rimangono in bilico Salernitana e Cagliari, con i ragazzi di Nicola in vantaggio di due punti ed ultima partita in casa contro l’Udinese mentre i sardi andranno a Venezia.

I lagunari insieme al Genoa salutano la categoria e dovranno riflettere su come siano state costruite le due rose con una eccessiva sovrabbondanza di stranieri inutili.

La Roma ha faticato enormemente sabato scorso nel 1-1 contro il retrocesso Venezia, peraltro in dieci per tre quarti di gara, con l’attenuante di quattro pali colpiti.

E’ evidente che c’è già un pensiero alla finale di Conference però va recuperata al più presto la fluidità di gioco e la vena realizzativa di Abraham.

Gli altri risultati sono stati la vittoria di un ottimo Torino a Verona per 0-1, il successo dello Spezia a Udine per 2-3 (seconda salvezza consecutiva per gli spezzini) e il Sassuolo vincente in trasferta a Bologna per 1-3.

Classifica dopo la 37° giornata:

Milan, 83; Inter, 81; Napoli, 76; Juventus, 70; Lazio, 63; Roma, 60; Atalanta e Fiorentina, 59; Verona, 52; Torino e Sassuolo, 50; Udinese, 44; Bologna, 43; Empoli, 38; Spezia e Sampdoria, 36; Salernitana, 31; Cagliari, 29; Genoa, 28; Venezia, 26.

 

Back to top button