Racconti di sport

Racconti di sport. Italia-Germania story

calcio targa italia germ a citta messicoMartedì alle 20.45, a Milano, amichevole di lusso tra noi e loro. L’ennesimo capitolo di una saga che dura dal 1923.

Roma, 14 novembre 2016 – Riecco i tedeschi, quelli ai quali la piccola Italia ha spesso mandato di traverso i wurstel e la birra. A cominciare da quel 4-3 del 17 giugno del ’70 a Città del Messico, nel giorno in cui Italia-Germania è diventata la Partita con la “P” maiuscola del calcio mondiale, con tanto di targa allo Stadio Azteca e un film ad essa dedicato intitolato proprio: “Italia-Germania 4-3”.

Una cosa che a mente non ricordiamo sia accaduta ad alcun altro match di calcio e che nel tempo è diventata anche modo di vivere e di pensare che fa godere noi e rosicare loro, sempre così perfetti e a posto con i conti.

Ahi, ci siamo ricaduti nella storia dei conti. Scusateci, non lo faremo più.

 Prima del ’70 c’erano stati appena 13 confronti (tra ufficiali e amichevoli) in sessanta anni di storia della nostra nazionale, di cui 9 dal 1923 al 1940 e 4 con la neonata Germania Ovest, sorta dalle ceneri della tragedia della seconda guerra mondiale. Anzi, l’amichevole vinta 2-1 dall’Italia il 30 marzo 1955 a Stoccarda fu una delle prime e più importanti apparizioni della nuova nazionale tedesca dopo la guerra, finita la quale visse un periodo di isolamento.

Ma la storia dei nostri confronti con loro assume rilievo proprio a partire dal ’70 e da quel giorno e per i tedeschi è stata spesso a tinte fosche, a cominciare dalla famosa finale dei Mondiali dell’82 in Spagna, nella quale Bruno Conti li fece impazzire e Tardelli, Rossi e Altobelli ci fecero diventare Campioni del Mondo, Campioni del Mondo, Campioni del Mondo (grazie Martellini, per averlo detto) nonostante il rigore calciato fuori da Cabrini nel primo tempo.

Negli Europei dell’88, in casa loro, finì 1-1 con i gol di Mancini e Brehme e quello fu l’ultimo confronto con la Germania Ovest, visto che di lì a poco il muro cadde e le due Germanie si riunirono e per ritrovare una sfida tra noi e loro dobbiamo arrivare addirittura all’amichevole del 25 marzo 1992 vinta 1-0 dall’Italia di Sacchi a Torino con gol di Roberto Baggio. E poi la semifinale dei Mondiali del 2006 in casa loro, in cui li battemmo 2-0 a Dortmund negli ultimi tre minuti dei supplementari con i gol di Grosso al 119’ e Del Piero al 122’ per volare verso il titolo conquistato a Berlino e la semifinale di Euro 2012 a Varsavia, dove li eliminammo battendoli 2-1 con la doppietta di Balotelli nel primo tempo. In totale, tra gare ufficiali e amichevoli, le quali le due nazionali si sono affrontate 34 volte con un bilancio di 15 successi degli azzurri, 8 dei tedeschi (l’ultimo per 4-1 aMonaco di Baviera nell’amichevole giocata il 29-3-2016) e 11 pareggi. L’ultimo di questi, per 1-1, è uscito nel quarto di finale di Euro 2016 in cui, però, poi la Germania ha ottenuto la sua unica vittoria ufficiale contro di noi, ma solo ai calci di rigore.

Back to top button