Racconti di sport

Racconti di sport. C’era una volta il derby del Sole

maradona totti 2015Tanti i suoi protagonisti, con le eccellenze di Totti e Maradona.

Roma, 2 aprile – Per chi ha vissuto il calcio romantico di molti anni fa, in cui i “ciucci” e i colori trasformavano Roma-Napoli in una allegoria del folklore, è triste vedere quello che veniva chiamato “il Derby del Sole” ridotto così, tra un esercito di agenti di polizia mobilitati per sventare fantomatiche minacce via Internet e senza tifosi ospiti.

Sabato alle 12.30, visti i tempi e gli imbecilli, sempre pronti a trasformare una partita in una guerra per motivi che comprendono solo loro, sarà così e anche i tifosi “normali”, complice la vigilia di Pasqua, preferiranno evitare le tensioni e godersi la gara in televisione, tanto che sono stati venduti appena 40.000 biglietti per quella che, una volta, era comunque una partita diversa dalle altre, come emerge chiaramente dai racconti dei calciatori che hanno vestito le maglie dell’uno o dell’altro club, che attendevano questo incontro come una seconda stracittadina se giallorossi, o come il loro unico derby se azzurri.

Quello di sabato, all’ora di pranzo, sarà il 68° Roma-Napoli della serie ‘A’ a girone unico.

Nei 67 precedenti i giallorossi hanno vinto 30 volte, gli azzurri 9. I pareggi sono stati 28.

Il primo successo della Roma arrivò il 19 ottobre 1930 per 3-1; l’ultimo è stato il 2-0 dell’anno scorso (venerdì 19 ottobre 2013 firmato dalla doppietta di Pjanic, in gol su punizione al46’del primo tempo e su rigore al 71’.

Alla fine gli arrivarono anche i complimenti di Maradona, presente in tribuna. Lui che, negli anni ’80, aveva firmato con un suo gol una delle 9 vittorie del Napoli a Roma succitate. L’ultima delle quali è stata quella per 2-0 di sabato 12 febbraio 2011 con doppietta di Cavani.

Anche il pari più recente è arrivato di sabato, segno di un campionato che da ormai molti anni si gioca quando vogliono le Tv, che tutto pagano e tutto impongono: 2-2 il 28 aprile 2012 con reti di Marquinho, Zuniga, Cavani e Simplicio, che pareggiò al92’e poi corse in tribuna a baciare moglie e figlio.

Da notare che 11 di questi pareggi sono stati per 0-0, che è anche il risultato più frequente della sfida quando è stata giocata a Roma insieme al pari per 1-1 e al successo di una delle due per 1-0 (9 volte ottenuto dalla Roma e 2 dal Napoli).

Tra i Roma-Napoli che i tifosi giallorossi ricordano maggiormente ci sono quello del torneo 1982-83, quandola Romavinse 5-2 il 20 febbraio 1983 con i gol di Nela, Ancelotti, Di Bartolomei (due volte) e Pruzzo e quello del campionato seguente (1983-84), quando vinse 5-1 il 30 ottobre 1983 con le reti di Graziani, Cerezo, Falçao e la doppietta di Bruno Conti.

Ma la vittoria giallorossa più eclatante resta l’8-0 del 29 marzo 1959 firmato dai gol di Lojodice, Pestrin (2), Da Costa (3) e Selmosson (2).

Back to top button