Medicina

Contagio Coronavirus: Aggiornamento del 14.04.2020

Continua alto il numero degli incoscienti che producono altri 2.969 contagiati dal coronavirus, guariti 1.695, ed i decessi risalgono ancora, 602 nuove vittime.

Contagio Coronavirus Covid-19: i dati delle ultime 24 ore.

Coronavirus dai dati forniti dal Dipartimento della Protezione Civile, rimangono alti i nuovi contagi, grazie all’elevato numero di soggetti che violano le norme, i decessi salgono a 602.

Contagio Coronavirus – Questi i dati ufficiali forniti alle ore 18:00 del 14.04.2020 con il bollettino ufficiale comunicato dal Dipartimento di Protezione Civile sulla situazione della diffusione e del contagio coronavirus in Italia.

Il totale delle persone risultate colpite dal contagio da Coronavirus, è di 162.488, +2.969 (ieri erano 159.516, +3.153).

I contagiati dal coronavirus in cura sono 104.291,+675 (ieri erano 103.616, +1.363 ), di cui 3.186, (-74 di ieri) in terapia intensiva, ricoverati con sintomi 28.011 (+12 di ieri), in isolamento domiciliare 73.094 (+704 di ieri)

Le persone guarite dal contagio coronavirus, in totale sono 37.130,+1.695 (ieri 35.435, +1.224)

I morti per il contagio coronavirus sono in totale 21.067, +602 (ieri erano 20.465, +566), dati questi ultimi da confermare quando l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso)

Come avevamo detto, dai dati forniti dalla Protezione Civile, non è precisato se nel numero dei morti comunicati, sono compresi eventuali decessi di ricoverati in terapia intensiva, che farebbe calare il numero dei ricoverati, risultando quindi… una vittoria sulla malattia!

CORONAVIRUS, COVID-19 – Medici deceduti. Ministero dell’Interno: denunce per violazione della quarantena e divieti. Sperimentazione vaccino

La Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), fa sapere che i medici morti a seguito del contagio dall’epidemia di Covid-19, sono ora 116. Nei camici bianchi deceduti, sono inclusi medici in attività, medici pensionati e medici pensionati richiamati in attività o comunque impegnati nell’emergenza. Sale a 8 il numero dei farmacisti deceduti dall’inizio dell’epidemia.

Il Ministero dell’Interno, fa sapere che nella giornata di Pasquetta, sono state 252.148 le persone controllate e 62.391 gli esercizi commerciali. Per aver violato le misure di contenimento del Coronavirus, sono state 16.545 le persone sanzionate per il divieto di spostamento, 88 per aver fornito false dichiarazioni e ben 29 “gli untori” che hanno violato la norma sulla quarantena.
Dei 62.391 esercizi commerciali controllati, ben 146 titolari di attività sono stati denunciati e mentre per 63, è stata disposta la chiusura dell’attività

Come abbiamo scritto, non si capisce perché a loro carico non viene disposto immediatamente l’arresto domiciliare con braccialetto elettronico. Sostanzialmente, malati contagiosi vengono lasciati liberi di sviluppare altri contagi mentre i cittadini, fortunatamente sani, rischiano di essere infettati e comunque debbono restare rinchiusi in casa! Tradotto: i rispettosi della legge, in carcere!

L’ad di Irbm (Advent-Irbm) Piero Di Lorenzo ha annunciato che “in virtù dei dati acquisiti nelle ultime settimane”, a fine aprile partirà da Pomezia per l’Inghilterra, il primo lotto del vaccino messo a punto dall’azienda Advent-Irbm di Pomezia insieme con lo Jenner Institute della Oxford University per essere testato su 550 volontari sani. “Si prevede di rendere utilizzabile il vaccino già a settembre per vaccinare personale sanitario e Forze dell’ordine in modalità di uso compassionevole”.
Di Lorenzo ha annunciato che è “ormai in fase finale la trattativa per un finanziamento di rilevante entità con un pool di investitori internazionali e vari Governi interessati a velocizzare ulteriormente lo sviluppo e la produzione industriale del vaccino” aggiungendo che “Si è deciso di passare direttamente alla fase di sperimentazione clinica sull’uomo, in Inghilterra ritenendo, da parte della Irbm e della Oxford University, sufficientemente testata la non tossicità e l’efficacia del vaccino sulla base dei risultati di laboratorio, che sono stati particolarmente efficaci”.

 

Back to top button