Medicina

Contagio Coronavirus: Aggiornamento del 10.04.2020

Diminuiscono i contagiati ed i decessi aumentando invece il numero delle persone guarite.

Coronavirus dai dati forniti dal Dipartimento della Protezione Civile, trend positivo anche se i contagi, grazie all’inosservanza da parte di incoscienti, rimangono elevati. Diminuiscono i contagiati ed i decessi aumentando invece il numero delle persone guarite.

Contagio Coronavirus – Questi i dati ufficiali forniti alle ore 18:00 del 10.04.2020 con il bollettino ufficiale comunicato dal Dipartimento di Protezione Civile sulla situazione della diffusione e del contagio coronavirus in Italia.

Contagio Coronavirus Covid-19: i dati delle ultime 24 ore.
Il totale delle persone risultate colpite dal contagio da Coronavirus, è di 147.577, +3951 (ieri erano 143.626, + 4.204). 

I contagiati dal coronavirus in cura sono 98.273,+1.396 (ieri erano 96.877, +1.615 )

Le persone guarite dal contagio coronavirus, in totale sono 30.455,+1.985 (28.470, +1.979)

I morti per il contagio coronavirus sono in totale 18.849 ,+570 (ieri erano 18.279, +610), dati questi ultimi da confermare quando l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso)

CORONAVIRUS, COVID-19 – Decrescita ma manteniamo il distanziamento
Nella conferenza stampa tenuta, il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro ha detto che “La curva ci mostra chiaramente una situazione di decrescita e questo è un segnale positivo ma non deve farci abbassare la guardia”.”Siamo in un momento festivo certamente, ma purtroppo quest’anno non possiamo aggregarci. Uniamoci negli affetti ma mantenendo il distanziamento’. “Le azioni intraprese sono importanti ma non dobbiamo illuderci che la situazione si risolva. Le misure sono essenziali per mantenere la curva, quando sarà scesa,sotto la soglia di 1 per i contagi”.
Dalle statistiche, l’età media dei decessi per Covid-19 si conferma “di circa 80 anni, sono in maggioranza uomini e con più patologie”.

Franco Locatelli, presidente del Css , ha detto “Vanno ancora messi a punto dei criteri per la campagna sui test sierologici come il dimensionamento campionario e la raccolta dei campioni in riferimento ai laboratori che dovranno essere presenti in tutte le regioni, ma non andremo per le lunghe nella definizione di tali aspetti: nel giro delle prossime settimane tutto inizierà e verrà concluso in tempi breve”.
Intanto si studia come organizzare l’analisi a campione della popolazione italiana per indagare sulla propagazione del Coronavirus a livello territoriale, lavorativo, professionale, coinvolgendo anche l’Istat per arrivare a mappare la pervasività del virus per settori, in modo da poter gestire la ‘fase 2’ di riapertura del Paese.

Back to top button